Più acquolina in bocca, meno cibo nella pancia

Dieta

Pubblicato su Science, lo studio ha preso in esame un gruppo di volontari, ai quali è stato chiesto di compiere alcune azioni ripetitive. Tra le azioni che un gruppo doveva svolgere è stata inserita quella di pensare all’atto di mangiare alcuni cioccolatini ricoperti di zucchero. Al termine della prima fase dello studio, a tutti i soggetti sono stati poi offerti, nella realtà, gli stessi cioccolatini che solo alcuni avevano immaginato di mangiare.

Ebbene, coloro che li avevano già gustati con la fantasia si sono dimostrati meno attratti da quelli veri. Incuriositi dal risultato, i ricercatori hanno provato a cambiare alcune variabili, ma il risultato è rimasto sempre lo stesso: pensare di mangiare un particolare cibo può determinare una minore attrazione verso lo stesso. Gli studiosi dovranno ora approfondire l’argomento e valutare un’eventuale ”effetto fantasia” anche in altri ambiti, come le droghe e il fumo.

Appassionato di Salute & Benessere?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Salute & Benessere > Più acquolina in bocca, meno cibo nella pancia