Ci proteggeremo dai raggi UV con lo stesso metodo dei coralli

corallo

I ricercatori del King’s College di Londra sembrano fiduciosi: in futuro, l’uomo potrà proteggersi dai raggi UV utilizzando le stesse difese dei coralli. A rivelarlo è stato un servizio andato in onda sull’emittente BBC, in cui sono stati spiegati i dettagli dello studio.

In dettaglio, gli scienziati hanno preso in esame un raro corallo australiano, chiamato Acropora, isolando i composti utilizzati per contrastare i temibili raggi ultravioletti. Tali sostanze, hanno spiegato gli studiosi, sarebbero prodotte da alghe che vivono a stretto contatto con i coralli e poi riutilizzate da questi come uno schermo protettivo. Al King’s College si pensa ora di replicare gli stessi composti per creare una lozione protettiva e, in seguito, una pillola che possa proteggerci dall’interno.

Appassionato di Salute & Benessere?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Salute & Benessere > Ci proteggeremo dai raggi UV con lo stesso metodo dei coralli