Quali patologie curare alle Terme di Abano e Montegrotto?

Le acque termali hanno proprietà terapeutiche eccezionali e in Italia ci sono vari luoghi in cui poterne usufruire attraverso le cosidette terapie termali. Uno di questi sono le Terme Euganee.  ed in particolare, Abano e Montegrotto Terme.

Conosciute come il bacino termale d’Europa, la zona è famosa proprio per le proprietà delle sue acque bromo-salso-iodiche.

Questo tipo di acqua è in grado di apportare notevoli benefici sopratutto per quanto riguarda l’apparato respiratorio.

 In particolare, vengono loro riconosciute:

  • proprietà antinfiammatorie

  • stimolazione del sistema immunitario

  • azione antisettica

  • riduzione dei gonfiori e degli edemi

  • azione vasodilatatoria che incide, in particolare, sulle mucose permettendo loro di depurarsi durante la respirazione

  • azione endocrina sulla tiroide e stimolazione dell’apparato genitale femminile migliorando e regolando il ciclo mestruale

 

Inoltre, proprio in questa zona si svolge la fangoterapia e il fango maturo riconosciuto a livello europeo. Per fango maturo intendiamo un fango di argilla che grazie alla stagnazione per alcuni mesi in vasche apposite con acqua, si arricchisce di sostanze vegetali, attraverso la formazione di microalghe, che hanno un’azione anti infiammatoria.

 Vediamo dunque quali patologie è possibile curare nella zona dei Colli Euganei

Patologie respiratorie: le acque termali di Abano e Montegrotto fanno bene per la prevenzione e la cura delle comuni malattie respiratorie come la sinusite, la bronchite, l’otite e le patologie legate alla gola. Grazie ai loro effetti disinfettanti eliminano l’infiammazione delle mucose.

La cura può avvenire attraverso le inalazioni, gli aerosol e le nebulizzazioni.

Patologie della pelle: è interessante e utile sapere che è possibile curare anche malattie quali la psoriasi, l’eczema e la dermatite perchè svolge un’azione antisettica grazie alla presenza di iodio e cloro che incidono sulla distruzione dei batteri.

Patologie dell’apparato femminile: avendo un effetto antinfiammatorio naturale si può ricorrere all’utilizzo delle acque termali contro le infiammazioni vaginali e per migliorare il metabolismo ormonale in fase di menopausa.

Patologie reumatiche: in particolare queste malattie si curano con i fanghi termali che hanno il beneficio di rilassare i muscoli, migliorando la circolazione, alleviando il dolore fungendo da antinfiammatorio naturale.

Non dimentichiamo infine le patologie vascolari legate a problemi quali la cellulite che producono effetti dimagranti e di miglioramento della circolazione.

Per ottenere i migliori effetti dalle acque termali sono consigliati almeno un ciclo di dodici sedute.

Concludendo, la maggior parte dei centri specializzati di Abano e Montegrotto terme sono convenzionati con il sistema sanitario nazionale per lo svolgimento delle terapie.

Appassionato di Salute & Benessere?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Salute & Benessere > Quali patologie curare alle Terme di Abano e Montegrotto?