Rimedi naturali per affrontare il cambio di stagione

cambio_di_stagione_Jugo.it

La primavera è alle porte, ed il nostro organismo si prepara ad accoglierla. Spesso il cambio di stagione è caratterizzato da una perdita di tono psico-fisico che può essere affrontato con il ricorso alla Fitoterapia.

In natura esistono alcune piante “adattogeniche“, che permettono alle persone di adattarsi allo stress fisico e mentale che in genere accompagnano il passaggio da una stagione all’altra. Tali rimedi naturali agiscono in maniera “intelligente” sull’organismo: alzano la pressione sanguigna quando è bassa e viceversa, rilassano quando si è in tensione, stimolano quando ci si sente apatici.

Le piante adattogeniche aiutano a ritrovare la memoria e la concentrazione, a recuperare le energie dopo un inverno in “letargo”, ad ossigenare tessuti ed organi, a favorire il buon umore e la forza muscolare. Queste piante sono disponibili in capsule o compresse a base di estratti secchi, oppure sotto forma di tintura madre. Si consiglia la somministrazione in due dosi: una almattino, appena svegli, e l’altra verso le 15 del pomeriggio. Da evitare la somministrazione alla sera, perchè potrebbe alterare il sonno. La cura andrebbe continuata per almeno due mesi. E’ consigliabile rivolgersi ad un esperto prima di cominciare il trattamento.

Ecco quali sono le piante adattogeniche consigliate per affrontare al meglio il cambio di stagione: il Guaranà, il Ginseng coreano, la Rhodiola, l’Eleuterococco, La Scutellaria, l’Alga Spirulina, la Noce di Cola, l’Avena sativa, il Maca, la Muira puama, il Tribulus terrestris.

  • Il Guaranà appartiene alla famiglia del caffè, quindi contiene caffeina ed altre sostenze psicostimolanti, che hanno un’azione tonica sul cervello. Il guaranà viene utilizzato soprattutto dagli studenti nel periodo di preparazione ad esami difficili.
  • Il ginseng coreano è una pianta originaria della Cina e della Corea, si utilizza la radice. E’ più indicata per gli uomini, che sono in genere meno predisposti a problemi di sonno ed irritabilità rispetto alle donne.
  • La rhodiola è tipica delle zone nordiche, ed è indicata per ridurre il tempo di recupero muscolare grazie alla sua spiccata azione tonica.
  • L’eleuterocco (o ginseng siberiano) è in grado di aumentare la resistenza allo stress e mantenere l’umore stabile. E’ perfetto per migliorare le performance degli studenti.
  • La Scutellaria è una pianta molto utilizzata nella medicina cinese per le sue azioni ristorative e toniche, poichè ricarica le forze psico-fisiche senza creare eccitazione.
  • L’alga spirulina ha effetto antiossidante, immunostimolante, rimineralizzante.
  • La noce di cola aumenta il tono muscolare, la memoria, la concentrazione, la resistenza agli sforzi.
  • L’avena sativa è indicata per combattere lievi stati depressivi.
  • Il Maca ha proprietà toniche e afrodisiache, quindi è ottimo in caso di calo del desiderio sessuale.
  • La muira puama è ottima per combattere la stanchezza nervosa e lo stress.
  • Il tribulus terrestris agisce sul tono muscolare e favorisce la fertilità sia maschile che femminile.

Il cambio di stagione va affrontato assecondando le esigenze dell’organismo, quindi con maggiore riposo e  attività fisica da svolgersi preferibilmente all’aperto, a contatto con la natura. Non c’è stagione migliore della primavera per approfittare delle prime belle giornata per fare jogging in un parco o restarsene a prendere un pò di sole.

Appassionato di Salute & Benessere?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Salute & Benessere > Rimedi naturali per affrontare il cambio di stagione