Smettere di fumare: il vaccino NicVax contro la dipendenza da nicotina

Sigaretta

Un vaccino potrebbe riuscire dove cerotti, libri e agopuntura hanno fallito. Si tratta del NicVax della NABI Biopharmaceuticals (Rockville, stato del Maryland), un vaccino che sembra in grado di “insegnare” all’organismo come produrre anticorpi capaci di bloccare l’effetto di dipendenza che la nicotina crea nel cervello.

Come avrete notato, c’è un “sembra”. Non vogliamo infatti illudere quanti da anni lottano contro il vizio del fumo, ma va anche detto che il NicVax è già in un’avanzata fase di sperimentazione. Gli ultimi risultati sono attesi a fine settembre e, se tutto andrà per il meglio, l’ente americano di controllo sui farmaci (la Food and Drug Administration) potrebbe dare l’atteso via libera all’immissione del farmaco in commercio. Secondo quanto illustrato sulla rivista Scientific American, il trattamento per smettere di fumare con il vaccino anti-nicotina NicVax (Nicotine Conjugate Vaccine) consiste in sei dosi, dopodiché sta al fumatore dire basta alla sigaretta. Un’operazione, quest’ultima, che dovrebbe rivelarsi molto più semplice che in passato.

Appassionato di Salute & Benessere?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Salute & Benessere > Smettere di fumare: il vaccino NicVax contro la dipendenza da nicotina