Superfood, ecco il cibo della longevità: zero grassi e tanto benessere

Superfood

Negli ultimi anni anche in Italia il regime alimentare di giovani e meno giovani ha fatto registrare rispetto al passato dei cambiamenti radicali. Nel fare attenzione allo star bene, ed al benessere anche a tavola, spesso a pranzo ed a cena si consumano infatti cibi che sono meno grassi e nello stesso tempo costituiti da sostanze che sono in prevalenza vegetali, e che assicurano salute e longevità. Tra questi cibi spiccano i cosiddetti superfood, dei prodotti alimentari che anche in Italia hanno invaso ormai da tempo non solo gli scaffali dei negozi bio e delle erboristerie, ma anche quelli dei supermercati. Ma detto questo, cosa è un superfood ovvero il cibo per la salute?

Ebbene, il superfood non è altro che un alimento che da un lato presenta una elevata densità a livello nutrizionale, e dall’altro, è al 100% di origine vegetale con elementi selezionati da coltivazioni bio e, di conseguenza, privo di pesticidi e di agrofarmaci. La composizione standard dei superfood è caratterizzata da una elevata concentrazione di vitamine, di minerali, di aminoacidi essenziali, ma anche di acidi grassi sani e di sostanze fitochimiche che sono utili spesso allo scopo non solo di rimanere in forma, ma anche di prevenire l’invecchiamento e di perdere eventuali chili di troppo.

Le sostanze assunte con i superfood, infatti, sono nutrienti ed antiossidanti al fine di contrastare i radicali liberi che portano ad un invecchiamento prematuro. I superfood, in base alla loro composizione, possono inoltre agire come antivirali e tonificanti dei vasi sanguigni, generano effetti antinfiammatori, e sono indicati pure per migliorare, in maniera del tutto naturale, la regolare funzione intestinale.

Non a caso i superfood seguono quello che è, per quel che riguarda i prodotti vegetali, il cosiddetto arcobaleno degli alimenti con il giallo che depura l’organismo e tiene in salute il fegato, mentre con il rosso si accelera il metabolismo e si riattiva la circolazione vascolare. Poi ci sono i fitonutrienti dei vegetali di colore arancio che favoriscono la digestione, quelli di colore verde che sono ottimi depuratori del sangue, quelli viola che, ricchi di magnesio, stimolano le le funzioni cerebrali, e quelli bianchi che invece proteggono l’apparato respiratorio dalle infezioni.

Ecco perché i superfood vengono anche definiti come i cibi della longevità visto che non sono dei cibi da cucinare in quanto possono essere assunti anche in capsule. I superfood non sono neanche dei semplici integratori alimentari, così come non possono essere considerati dei semplici rimedi naturali. Volendo dare una definizione precisa, infatti, il superfood è un cibo che fornisce, oltre ad un elevato apporto nutrizionale, anche sapore, salute ed energia a fronte di un numero minimo di calorie e zero grassi di cattiva qualità.

Appassionato di Salute & Benessere?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Salute & Benessere > Superfood, ecco il cibo della longevità: zero grassi e tanto benessere