La vacanza non funziona da anti-stress? Tre regole per allentare la tensione

Letto

Andiamo in vacanza per “staccare la spina”, ma troppo spesso ci portiamo i problemi in valigia. E’ quanto emerge da un sondaggio promosso da Eurodap, l’Associazione Europea Disturbi da Attacchi di Panico, che da mesi studia la reazione degli italiani rispetto alle difficoltà economiche che il nostro Paese sta vivendo.

Analizzando le risposte di circa 600 persone, tutte di età compresa tra i 18 e i 65 anni, Eurodap ha scoperto che ben il 70% ha scelto una vacanza “low cost”, della durata inferiore a una settimana, l’appartamento al posto dell’albergo e la macchina invece dell’aereo.

“Leggendo attentamente i risultati del sondaggio – afferma Paola Vinciguerra, psicologa, psicoterapeuta, presidente dell’Eurodap, Associazione Europea Disturbi da Attacchi di Panico – emerge una situazione piuttosto preoccupante. Le vacanze sono un momento molto importante nell’equilibrio psico-fisico di una persona; chi torna dalle ferie stanco, insoddisfatto e teso dopo aver lavorato tanto durante l’anno e comincia anche a manifestare vari disturbi fisici e di ansia, ha davanti mesi difficili da affrontare”.

A preoccupare è la diffusione di disturbi post-vacanza come l’insonnia, i risvegli precoci o il sentirsi nervosi che, secondo Paola Vinciguerra, possono essere collegati al fatto che molti dicono di sentirsi preoccupati per la crisi economica che sta vivendo il nostro Paese e per la precarietà lavorativa.

Tutti disturbi, spiega la Vinciguerra, legati a questa continua situazione di allarme che ognuno di noi, chi più chi meno, deve affrontare. Ecco allora tre regole per abbassare la tensione:

Attività fisica: la nostra salute è più importante di tutto, non mettiamo scuse di tempo e di denaro. Andiamo a correre all’aperto, nella natura. Serve a scaricare le energie negative.

Dormire: è fondamentale ricorrere, dopo aver scaricato la tensione. a bagni caldi con sale. Bevete tisane rilassanti. Così riuscirete ad addormentarvi più facilmente.

Pensare positivo: il nostro modo di pensare può far diminuire o aumentare la nostra ansia. Spostiamo l’attenzione sulla speranza e sulle nostre capacità. Solo così avremo energia giusta per poter affrontare le difficoltà.

Appassionato di Salute & Benessere?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Salute & Benessere > La vacanza non funziona da anti-stress? Tre regole per allentare la tensione