Donne: vitamina B per contrastare i disturbi premestruali

Uova

La scoperta arriva dall’Università del Massachusetts, dove un gruppo di ricercatori ha preso in esame un campione di circa tremila donne per circa un decennio. Dalle osservazioni, riportate sull’ American Journal of Clinical Nutrition, gli studiosi hanno appurato che poco più di mille donne del campione soffrivano di alcuni dei tipici fastidi inquadrati nella sindrome premestruale.

I ricercatori hanno dunque invitato queste donne a seguire una dieta specifica, ricca di vitamina B, in particolare del gruppo B1 e B2. Inserendo nei pasti alimenti (non integratori) contenti Tiamina e Riboflavina, l’organismo delle donne solitamente affette da fastidi ha mostrato una migliore reazione nel periodo che precede le mestruazioni.

Appassionato di Salute & Benessere?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Salute & Benessere > Donne: vitamina B per contrastare i disturbi premestruali