InternetRSS di categoria

Altre notizie Internet

  • Scrivere contenuti per il web con un altro approccio

    I contenuti rivestono un ruolo chiave nelle strategie di posizionamento sui motori di ricerca. Scrivere per il web, però, significa adattarsi a un modo di fare comunicazione che è tipico delle impalcature del web, con le proprie logiche di funzionamento e operatività. Di manuali e guide su come scrivere per la SEO, sulla scelte delle parole chiave, delle correlate e sull’attenzione da porre al fenomeno del keyword stuffing ce ne sono tantissime. Qui, invece, si vuole intavolare un discorso un po’ differente, mirato a proporre un approccio diverso. In realtà, non si tratta neanche di una novità, ma di qualcosa su cui vale la pena soffermarsi, come già in tanti hanno fatto e come in pochi ancora dimostrano di essere disposti a credere.

    Scrivere per se stessi

    Non bisogna scrivere per Google ma per gli utenti. Anche questa è una frase ricorrente in tutti quei circoli che spiegano come si fanno le cose fatte bene. Ciò che spesso dimentichiamo, però,è il significato stesso della parola utente’. Utente, questo essere astratto di cui tutti sentono parlare ma che nessuno è mai riuscito a documentare prove certe. Basterebbe tenere a mente una cosa semplicissima: siamo tutti utenti. Ognuno di noi utilizza, chi quotidianamente chi settimanalmente, la rete. Tutti noi sappiamo come un sito ci piace e come no,cosa ci aspettiamo di trovare all’interno di una pagina web, cosa apprezziamo e cosa ci spinge a cambiare sito. Si tratta solo di tenerlo a mente in fase di scrittura.

    Parole semplice e formattazione pulita

    Quando compiamo una ricerca, ciò che desideriamo è trovare risposte esaustive e chiare ai nostri quesiti. Non servono effetti particolari, non occorre un carattere dall’estetica dirompente (e magari scomodo alla lettura), servono informazioni attendibili, ben scritte, lineari e inserite all’interno di una formattazione pulita. Paragrafi, sottotitoli, un menu a inizio pagina se l’argomento è particolarmente stratificato sono gli ingredienti vincenti. Non servono ghirigori stilistici, è inutile perdere tempo con costrutti danteschi, occorre badare al sodo e soddisfare davvero il lettore.

    Usabilità, per favore

    E poi ci sono quei contenuti che sarebbero anche quelli che stavamo cercando, ma che sono resi inaccessibili, vuoi perché inseriti in siti pachidermici che caricano con lentezza, vuoi perché il testo continua a essere coperto da banner pubblicitari. L’utente deve essere protetto e coccolato; certo, la pubblicità è una fonte imprescindibile di sussistenza per gran parte dei siti web che si auto-finanziano, ma c’è modo e modo di inserire un display spot. Lo sai, capita anche a te di abbandonare un sito perché esasperato dai popout, vero?

  • Corsa allo shopping online: allarme per le app truffa

    La notizia arriva direttamente dai quotidiani americani New York Times e dal New York Post: è allarme per numerose applicazioni di acquisto di capi d’abbigliamento “fake”. Che cosa vuol dire nello specifico? Da qualche tempo sull’App Store sono tantissime le applicazioni che ogni giorno promettono lo shopping migliore con qualsiasi genere di vantaggio e sconto associato. Spacciate per app ufficiali dei grandi marchi, moltissimi ingenui acquirenti sono stati vittime di vere e proprie truffe. Alcune applicazioni sono semplici mezzi per diffondere pubblicità, altre, invece, come in precedenza accennato, sono applicazioni deputate a rubare il denaro.

    Le applicazioni false sono realizzate davvero benissimo, sono simili in molte cose alle app di numerosi marchi d’abbigliamento o catene di negozi. Tuttavia, queste nascono e sono in seguito sviluppate con un solo obiettivo: rubare agli utenti il numero della propria carta di credito oppure sottrarre altre informazioni personali sensibili.

    Alcune di queste applicazioni, inoltre, sono ancora più subdole. Queste, infatti, contengono un virus chiamato ransomware il quale ha lo scopo di bloccare immediatamente il dispositivo sul quale l’app è installata. Come sbloccarlo? Per fare ciò l’utente è costretto a pagare un vero e proprio riscatto.

    A seguito delle numerose segnalazioni, l’azienda Apple ha avviato un processo di rimozione di tutte le app che avevano queste caratteristiche ingannevoli, ma bloccarle definitivamente è davvero un compito molto arduo per i tecnici del settore. Il punto è che, pur bloccando le app “fake”, ogni giorno ne sviluppano delle nuove.

    Come fare a riconoscere queste app? Dopo averle scaricate, bisogna fare molta attenzione alle opzioni contenenti nel menu, queste spesso sono realizzate con moltissimi errori grammaticali, soprattutto se in lingua inglese. Prima di scaricare un’app, inoltre, abbiate cura di leggerne le recensioni degli utenti. Spesso, laddove queste non siano cancellate, le recensioni di altre persone che hanno scaricato l’app, costituiscono uno dei principali modi per non cadere in inganno.

    Se siete tra gli accaniti compratori, affidatevi solo a siti di abbigliamento online certificati e riconosciuti in tutto il mondo, non badate alle grafiche accattivanti così da non rimanere delusi dai vostri acquisti.

     

    tumblr_inline_nk9gxfqWo21tol8uo
  • Trading binario: iniziare con il piede giusto grazie agli incentivi

    In un certo senso, dire opzioni binarie è come dire 24Option. La motivazione è che questo broker è cresciuto così tanto da rappresentare la prima scelta per migliaia di investitori. Come certamente saprai, i servizi di un intermediario ti saranno necessari per eseguire i tuoi investimenti e tutti i trader sono alla continua ricerca della società giusta alla quale affidarsi. Attraverso i 24Option bonus potrai iniziare a tradare in modo molto vantaggioso, usufruendo di un incentivo già dal primo deposito.

    24Option: in cosa consiste il bonus sul primo deposito e quali sono le condizioni di utilizzo?

    Per aprire il conto base, questo intermediario ti richiederà il versamento di un deposito minimo di 250 euro. Effettivamente, non si tratta di una cifra tra le più basse che potrai trovare, ma c’è da dire che fin da subito potrai raddoppiare il tuo capitale grazie agli incentivi offerti.

    24Option, infatti, offre a tutti i nuovi iscritti, periodicamente, un bonus del 100% del primo versamento. E’ importante, però, fare alcune precisazioni.

    In primo luogo, devi avere coscienza del fatto che non sei obbligato ad accettare le offerte proposte dal broker. In secondo luogo, devi entrare nell’ottica che un bonus viene concepito esclusivamente ad uso investimento. Ciò significa che non dovrai considerarlo come una somma in tuo possesso e prelevabile quando vuoi, ma soprattutto dovrai farne un uso intelligente se vuoi sfruttarla per avere successo. In termini tecnici, il tuo incentivo sarà prelevabile solo dopo che avrai raggiunto un volume di trading pari a quello indicato nelle condizioni. Sul tuo conto personale, alla voce “Saldo bonus sul conto” troverai indicata “la frazione del valore totale del conto che non è possibile prelevare prima di aver raggiunto il volume di trading minimo”.

    Tipi di bonus offerti da 24Option

    Questo broker, come tanti altri, propone incentivi fissi o periodici; te ne elenco i principali:

    1. Bonus tecnologico I (iPad): incentivo offerto ai clienti che aprono un conto tramite iPad, con un deposito di 20.000 euro; sarà prelevabile dopo i primi 50.000 euro di investimenti.
    2. Bonus tecnologico II (MacBook): incentivo offerto ai clienti che aprono un conto tramite MacBook, con un deposito di 30.000 euro; sarà prelevabile dopo i primi 100.000 euro di investimenti.
    3. Bonus da 24 euro per nuovi conti: chiunque apra un nuovo conto presso il broker avrà diritto ad un incentivo di 24 dollari, prelevabili solo dopo aver raggiunto un volume di trading pari al minimo indicato nei termini e nelle condizioni.
    4. Bonus cash: periodicamente il broker potrebbe offrire ai propri clienti delle somme di denaro concordate con il trader stesso, in base alla sua situazione finanziaria. Pertanto, si tratta di un bonus che può variare da conto a conto.

    Fonte: http://www.leopzionibinarie.it/broker-opzioni-binarie/24option/bonus-deposito/

    Opzioni-binarie-2
  • Commercio elettronico: anche i dolci a portata di clic

    Il settore e-commerce segna una crescita costante e implacabile. Dal 2009 al 2015, oltre 9.000 imprese in più hanno scelto di affidarsi anche ad una piattaforma e-commerce per la gestione delle proprie vendite e le vendite tramite l’online rappresentano oggi oltre il 6% del PIL nazionale. Dati che a inizio secolo sembravano chimere irraggiungibili e che oggi, viceversa, proiettano il Paese verso un riassestamento delle proprie aziende, che hanno finalmente compreso le potenzialità dello strumento.

    Digitalizzazione imperante

    Perché si registrasse un’accelerata del comparto, c’è voluto un nuovo approccio da parte dei consumatori, che hanno lentamente modificato il proprio modo di guardare al commercio elettronico, abbandonato lo scetticismo della prima ora e si sono lasciati convincere dal nuovo corso. Così, l’e-commerce ha potuto aprire a settori merceologici che, fino a pochissimi anni fa, sembravano totalmente estranei a tali dinamiche. Oggi, non c’è nulla che non possa essere commercializzato tramite il web.

    Le strutture che pongono in essere tali servizi sono diventate più complete e si basano spesso su portali cui i negozi si associano per la distribuzione dei propri prodotti; è come possedere una vetrina virtuale che immagazzina ordini senza che il proprietario faccia nulla. Una soluzione in cui, alla fine, vincono tutti.

    Dolci online

    La categoria della distribuzione alimentare è stata quella più refrattaria al cambiamento, ma anche l’ultimo baluardo anti-digitale è venuto ufficialmente meno. Dapprima la necessità di veicolare alimenti difficili da reperire nei negozi tradizionali, ora un modo diverso di guardare al processo della distribuzione, così sono nati gli e-commerce del dolciario, dove ordinare torte a domicilio recapitate in poche ore a casa, selezionate dal pc o tramite smartphone, pagate con carta elettronica e senza la necessità di recarsi fisicamente nel laboratorio. Il funzionamento è piuttosto semplice: basta scegliere il dessert, indicare data e luogo di consegna e completare il pagamento; una soluzione per chi non ha tempo ma anche per quanti vivono lontani dai propri cari e desiderano omaggiarli con un dolce pensiero.

    dolci1-980x480
  • Promozione aziende: come utilizzare al meglio i social network

    Oggi un’azienda per promuoversi al meglio non può tralasciare tutto il comparto dei social network. Troppo spesso si dice ad esempio che Facebook è un posto per passare il tempo, per guardare cosa stanno facendo i tuoi amici e curiosità simili. Oggi invece Facebook può essere uno strumento di business davvero incredibile se utilizzato in modo professionale. Tralasciare i social network può essere davvero un errore madornale per un’azienda che oggi vuole competere sul mercato.

    Andiamo allora stilare un elenco di cinque punti su come utilizzare al meglio i social network, e in particolare Facebook, in un’azienda.

    Tempo e competenza. Curare al meglio la presenza di un’azienda sui social network, in linea generale, non comporta grossi budget; però cose essenziali da tenere in considerazione sono tempo, da dedicare alla cura e ai contatti, e competenze, per non commettere errori madornali che comprometterebbero tutta la comunicazione sui social. Se avere una piccola o media azienda la comunicazione dei social è meglio farsela da soli. Il contatto diretto e veloce è sempre premiante sui social.

    Metteteci la faccia. Se volete avere il massimo dei risultati, specialmente se siete una piccola impresa, metteteci la faccia in prima persona. La piattaforma della vostra pagina Facebook può diventare un posto incredibile per ricevere non solo degli elogi ma anche  dei consigli che se ascoltati vi porteranno a migliorare il vostro prodotto o servizio.

    Investite in grafica. La pagina che andate a creare per la vostra azienda è gratuita però potete personalizzare la tab; per tab intendiamo l’immagine grande orizzontale in testa. Fatevi fare una bella immagine con lo slogan della vostra azienda da un grafico. Questo vi renderà riconoscibili a prima vista.

    Foto e video. Siamo nel mondo dell’immagine. Una volta si diceva: vale più una immagine di mille parole. Ancora oggi è così. Realizzate delle belle immagini, non solo dei vostri prodotti o servizi ma soprattutto dei processi di lavorazione. Le persone sono curiose. Vogliono entrare dentro le storie, conoscere le persone. Insomma coinvolgete i vostri clienti o i vostri possibili clienti nei vostri  processi lavorativi e trasformateli in vostri sfegatati fan. Non usate solo foto comunque; oggi i video sono la frontiera promozionale del futuro. Realizzateli belli ed accattivanti. Imparate ad utilizzare anche le video dirette di Facebook e poi valutate di fare qualche diretta; ma questo solo quando vi sentirete pronti ed avrete qualche evento importante da illustrare.

    Diffondete i vostri contatti social sul cartaceo. Non dimenticate di diffondere i vostri contatti social su tutta la comunicazione cartacea che fate. La comunicazione cartacea non è mai da sottovalutare e una volta che la fate perchè non inserire all’interno i contatti social in modo da essere raggiunti (e aggiunti con un Mi Piace) in un attimo. Per strumenti cartacei intendiamo non solo la stampa di volantini ma anche l’utilizzo di servizi di stampa foto online; direttamente dal web si possono oggi stampare foto o poster su svariati supporti. Insomma, a prezzi davvero contenuti. potete avere degli strumenti di forte impatto visivo da tenere in azienda o utilizzare negli eventi espositivi. Vi possiamo consigliare fra le più professionali e competitive la piattaforma di stampa Cewe. Qui troverete tutte le funzionalità per caricare le vostre grafiche e poi ricevere direttamente in azienda e in poco tempo il materiale stampato a prezzi davvero competitivi.

  • Cos’è il guest posting

    Un guest post non è altro che un post pubblicato da un blogger sul blog di qualcun altro, con la sua author bio in fondo all'articolo. L'attività di guest posting, se fatta correttamente, è un modo molto efficace per ottenere maggior eposizione e generare traffico pertinente e mirato verso il proprio blog. A prima vista, scrivere un contenuto che verrà pubblicato su un blog che non sia il proprio potrebbe sembrare una perdita di tempo. In realtà, a dispetto di ogni prima impressione, si tratta di una strategia di marketing molto vantaggiosa per il guest blogger, che può sfruttare l'autorevolezza di un blog di successo per farsi conoscere ad una più ampia audience e che, attraverso un back link, può attirare nuovi visitatori verso il proprio blog. Ma un guest post è vantaggioso anche per il blogger che lo ospita, che ha così la possibilit&agra
    ve; di ottenere contenuti freschi e inediti gratis. Talvolta è il guest writer ad essere la blogstar: scrivendo per un piccolo blogger, aiuterà quest'ultimo ad acquisire autorevolezza. Un guest post pubblicato su un blog autorevole può aiutare a migliorare la reputazione di un'azienda nel proprio campo, e può istruire un ampio pubblico a conoscere il tipo di servizi che offre.

    Come diventare un guest blogger

    Il primo step per un guest posting di successo è individuare i blog a cui approcciarsi. La regola di base è che l'audience dei blog che avete selezionato deve corrispondere al vostro stesso target di riferimento. Più essi combaceranno, più mirati saranno gli utenti che visiteranno il vostro blog, aumentando le probabilità di conversione. Naturalmente dovrete assicurarvi che il blog sia autorevole; il numero dei commenti lasciati ai post più recenti, così come il numero di fan o di condivisioni sui social network sono dei validi indicatori della popolarità di un blog.

    Alcuni blog esprimono chiaramente la volontà di accettare guest post; dopo tutto, per il proprietario di un blog, è un ottimo modo per ottenere contenuti nuovi gratis. Nel caso in cui un blog non faccia alcuna menzione riguardo alla possibilità di accettare guest post, non scoraggiatevi. Contattate in ogni caso il blogger: presentatevi, dimostrate le vostre qualità fornendo link dei vostri precedenti lavori e proponete le vostre idee. Abbiate cura di accertarvi che il contenuto che avete intenzione di scrivere sia di valore per i lettori e inerente agli argomenti trattati nel blog che vi ospita. Evitate di scrivere un post promozionale del vostro blog/business. Piuttosto, condividete informazioni utili o consigli di cui i lettori possano beneficiare. Una volta che sarete riusciti a convincere il blogger della bontà della vostra idea, potrete cominciare a scrivere il guest post.

    Come si scrive un guest post di successo

    Prima di cominciare a scrivere un guest post, date un'occhiata ai contenuti già pubblicati sul blog e prendete informazioni riguardo:

    - lo stile di scrittura (formale o informale);
    - il livello medio dei lettori (principiante/intermedio/avanzato);
    - il tipo di contenuto più popolare (consigli, tutorial, guide, casi studio, recensioni);
    - lunghezza, formattazione e presentazione dei post;
    - utilizzo delle immagini.

    Pur attenendovi scrupolosamente alle linee guida fornite dal blogger, è comunque buona norma fare le vostre ricerche per determinare quali tipi di contenuti sono più popolari.
    L'obiettivo principale del guest posting è quello di raggiungere un pubblico consolidato, cercando di veicolare alcuni lettori verso il proprio blog. A questo scopo, un'attraente biografia autoriale, che verrà mostrata a fine post, è essenziale. Accertatevi che la vostra biografia sia pertinente al guest post appena scritto e spiegate come potete aiutare i lettori. Non parlate solo dei vostri anni di esperienza nel campo, ma includete una forte "call-to-action", supportata da un'offerta di aiuto al lettore o da una opportunità (ad esempio, "menzionate questo post per una consulenza gratuita") che induca i lettori a seguire il link al vostro blog. Una volta scritto il vostro guest post, siete pronti per sottoporlo all'attenzione del blogger per l'approvazione e la pubblicazione. Quando il post sarà online, siate sempre disponibili a rispondere ai commen ti che esso riceverà, cercando di instaurare una relazione proficua con i lettori. In conclusione, se state cercando un metodo dal successo ampiamente comprovato per farvi conoscere da un pubblico più vasto, convogliando velocemente traffico mirato verso il vostro blog o accrescendo la brand awareness della vostra azienda, il guest posting è decisamente una soluzione da prendere in considerazione.

    1ad86d16-55fb-4e01-bcd2-5a72ec494a83
  • Comunicatiweb.it, pubblica i tuoi comunicati stampa!

    Le informazioni che circolano online sono molteplici, così come i siti di comunicati stampa,che affrontano varie tematiche. Uno di questi è www.comunicatiweb.it, che tratta svariati argomenti di attualità, utili per l’approfondimento delle proprie conoscenze.

    Tutti possono scrivere e pubblicare nel sito un articolo, previa registrazione. Nell’apposita sezione “Registrati” trovi un modulo da compilare, che richiede un indirizzo e-mail e una password. La registrazione ti consente di accedere a un’area riservata, attraverso la quale puoiinviare i tuoi articoli, visualizzarli e modificarli.

    Comunicatiweb.it garantisce serietà e qualità agli utenti, pubblicando solo gli articoli approvati dal proprio team di lavoro e che rispettano il regolamento, che trovi nell’apposita sezione. In questa parte del sito, si trovano le indicazioni sulla lunghezza richiesta, il numero di link che è concesso inserire ed altre informazioni importanti.

    Nella home di Comunicatiweb.it  trovi tutti gli articoli più recenti che sono stati pubblicati, oltre che all’elenco di tutti gli argomenti trattati, divisi in 15 aree tematiche:

    • internet;

    • cucina;

    • animali;

    • tempo libero;

    • turismo;

    • attualità;

    • aziendale;

    • economia e finanza;

    • sport;

    • benessere e bellezza;

    • auto e moto;

    • lavoro, scuola e formazione;

    • abbigliamento e accessori;

    • tecnologia e informatica;

    • casa e arredamento;

    All’interno di ogni categoria sono presenti numerosi articoli, riguardanti notizie, novità, curiosità, aziende che operano nel settore, con i riferimenti che permettono di accedere ai vari siti e trovare altre informazioni.

    Nelle aree tematiche “Tempo libero” e “Turismo”, puoi scoprire le tendenze del momento e aggiornarti sui luoghi e i locali che organizzano eventi culturali e di intrattenimento. Nella sezione dedicata alla “Cucina”, trovi svariati articoli che trattano di metodi di cottura, danno ricette e forniscono indirizzi di ristoranti, negozi e luoghi, dove recarsi per una serata speciale.

    Non hai trovato l’argomento che cercavi o ti piacerebbe che ci fosse qualcosa in più nel sito? Puoi lasciare un messaggio nella sezione “Contattaci”, insieme al tuo nome e all’indirizzo e-mail, e verrai ricontattato dal personale del sito.

  • Il posizionamento dei siti e il web marketing

    Il web marketing sta diventando una realtà sempre più presente nel nuovo mondo, anche perchè si tratta dell’unica ed efficace scelta possibile per imporsi sul mercato con la propria azienda, utilizzando la “rete”..

    Entrare nell’intricato universo online, significa incidere il proprio nome, reclamare l’attenzione di un pubblico e di un sistema di clientela sempre più vasto, fino a districarsi dalla massa ed emergere da essa. Esistono numerose strategie per affiorare in questo campo, tutte accuratamente tracciate nelle tattiche di marketing a cui ogni ditta o azienda dovrebbe attenersi.

    È necessario, ad esempio:

    • effettuare uno studio del mercato a cui si vuole fare riferimento;

    • dare il via all’analisi del core business e della vision dell’azienda;

    • analizzare, inoltre, la visibilità corrente del cliente all’interno del web

    • individuare perfettamente le esigenze e richieste della clientela.

    La visibilità è il perno centrale, poiché più consumatori si raggiungono, tramite un numero elevato di visite, più ci si accorda per contatti, acquisti, ecc.

    Altrettanto importante nel mondo del marketing online, è il posizionamento dei siti web.

    Parlare di posizionamento, significa accedere a tutta una serie di opzioni e strategie che hanno come obiettivo la scalata di più posizioni con il proprio sito web nei vari motori di ricerca, come ad esempio: Google, Yahoo, Virgilio, ecc.

    Le tecniche di posizionamento si basano su delle ricerche di indicizzazione e di ottimizzazione, tutte elaborate in chiave SEO e calcolate sugli algoritmi di Google.

    La chiave SEO è fondamentale perché non si propone solo come una cornice o bacino di contenuti, ma comprende tutto il bagaglio dell’esperienza di navigazione, della velocità di elaborazione del sito, del dominio scelto e del design ottimo da visualizzare a prescindere dal dispositivo usato per accedervi.

    Per essere certi di essere in buone mani per quanto riguarda la lingua SEO, è necessario sicuramente rivolgersi alle piattaforme e alle agenzie SEO che ospitano i migliori esperti nel settore (rintracciabili, ad esempio, nella figura del copywriter) in grado di fornire le consulenze più adatte alle proprie richieste.

  • Perchè rivolgersi ad una web agency

    La crescente complessità dei mercati moderni, impone alle aziende di essere sempre più competitive per mantenere un certo livello di redditività. Per riuscire in questo arduo compito, tuttavia, sono necessarie sempre più competenze specifiche che permettano di avere un vantaggio nei confronti dei propri competitor diretti. Uno dei frangenti nei quali si può ancora fare molto, è sicuramente quello riguardante l’information technology ed il mondo di internet in generale. Queste potenti tecnologie, infatti, permettono di ottenere incredibili risultati anche in campo economico e sono in grado di creare veramente la differenza tra un business di successo ed uno destinato a fallire. Al giorno d’oggi l’offerta, in qualunque settore economico, è veramente è veramente immensa ed è necessario riuscire a diversificare la propria attività per creare maggior valore per i clienti. Un approccio professionale e meticoloso a questo problema, è sicuramente quello che porta a rivolgersi ad una web agency di Milano.

    Un’agenzia di questo tipo, infatti, offre una sicurezza indispensabile, la professionalità dei suoi collaboratori ed un livello di competenza veramente elevati. Grazie ad essa, il cliente potrà godere di un numero elevato di vantaggi. Innanzitutto per essere sempre competitivi, è necessario realizzare una campagna di marketing che tenga notevolmente conto del potenziale del web. L’agenzia potrà crearne una che sia perfettamente in linea con la produzione dell’azienda e che riesca a creare un messaggio che il cliente percepisce come un’offerta vantaggiosa. Solo comunicando in modo corretto con i destinatari del prodotti, infatti, si riesce a migliorare le relazioni che mantengono viva un’azienda.

    Il lavoro di una web agency, tuttavia, non si limita a questo. Essa, infatti, è in grado di offrire tutta una serie di servizi di supporto che vanno dalla programmazione, fino alla consulenza per l’acquisto di un hosting. Tutte queste attività sono molto utili per portare il proprio business ad un livello tecnologico migliore. Spesso all’interno dell’azienda non sono presenti le competenze necessarie per gestire al meglio il sito internet, oppure per creare tutti i programmi di cui si necessita per la gestione quotidiana delle attività. Un altro servizio molto importante che l’agenzia offre è quello di curare il posizionamento dei siti sui motori di ricerca. Questa attività altresì importante se si vuole avere una buona visibilità anche nel mondo di internet. Una vetrina come il buon posizionamento nelle ricerche dei motori di ricerca è un’ottima opportunità per arrivare all’attenzione di moltissimi potenziali clienti che sarebbe difficile raggiungere in caso contrario. Saper gestire tutte questa fasi tecnologiche è molto utile per riuscire ad essere competitivi in un’economia tanto vivace.

    jugo.it_preche rivolgersi ad una web agency
  • Come creare un sito gratis

    Ebbene, internet è sempre più al centro delle nostre vite e di quelle di tutti i cittadini occidentali. Per questo motivo, chi ha un ruolo sociale di qualche tipo, o ha bisogno di avere un punto di riferimento per un pubblico più o meno ampio, il possesso di un sito internet è praticamente imprescindibile.

    Il problema è che non tutti, privati o imprese, hanno sempre la forza economica per potersi permettere di ingaggiare un webmaster o una web agency per creare un sito.

    Così sono nati sul web molti servizi di siti web fai da te e le persone sono sempre più interessate ad informarsi su come creare un sito gratis per sempre in modalità fai-da-te. Grazie a servizi che offrono interfacce semplici, infatti, è possibile provvedere autonomamente anche all’aggiornamento ed alla modifica dei contenuti senza dover continuamente pagare una persona esterna che svolga questo lavoro.

    Essere a conoscenza di come creare un sito gratis con i servizi pubblicizzati sul web, però, non sempre è l’unico requisito che bisogna avere. I fattori che determinano il successo, o anche il semplice corretto funzionamento di un sito internet, infatti, sono talvolta di natura tecnica e non tutti possono saper riconoscere un servizio valido da uno mediocre.

    Il business che si è sviluppato attorno alla creazione di siti web gratuiti fai da te, infatti, è sempre più affollato di operatori di varie qualità. E visto che il prezzo “gratuito” è uguale per tutti, tanto vale perdere qualche minuto del proprio tempo per analizzarli e scegliere la migliore piattaforma a cui appoggiarsi.

    Vademecum su come creare un sito gratis di buona qualità:

    1. Scegliere una piattaforma che abbia interfaccia ed assistenza tecnica in Italiano. Molte volte capita che i siti abbiano un front-end bello e tradotto in varie lingue, poi ci si iscrive e si scopre che tutto il programma gestionale è in inglese. Per evitare “sorprese” di questo tipo è meglio informarsi prima.

    2. Deve avere grafiche e template “responsive”, cioè ti deve dare un sito web che si adatta allo schermo del dispositivo da cui viene visto come smartphone, tablet e cellulari di vario tipo. Al giorno d’oggi è fondamentale.

    3. Deve darti un hosting con performance discrete. Non serve che il tuo sito gratuito sia una scheggia, anche perché da un servizio gratuito non si può pretendere gran che, ma non deve far addormentare gli utenti mentre si caricano le pagine!

    Deve darti la possibilità di inserire più di na pagina (almeno 3: home page, chi siamo e contatti), altrimenti tantovale investire poche decine di euro all’anno e prendere un hosting privato di qualità di qualche società italiana.

    creare-sito-internet
  • SEO fai da te: sai la verità sull’uso delle keywords?

    Sei sicuro di sapere tutto sulle keywords? Scopriamo quali sono le tecniche fraudolente da evitare per non incorrere nelle penalizzazioni dei motori di ricerca e soprattutto: Google usa ancora oppure no questo tag ai fini del posizionamento?

    Editor_Growth_and_Contribution_Program_keywords
  • Arriva ProtonMail, posta sicura a prova di spie

    Un gruppo di ricercatori del CERN in Svizzera si è messo all’opera per sviluppare un sistema di webmail così sicuro da scoraggiare perfino l’NSA.

  • Si moltiplicano le piattaforme per lo streaming, i contenuti diventano per tutti ed ovunque

    In un mondo in cui ormai miliardi di bit viaggiano nel grande oceano del web la “liquefazione” dei contenuti è divenuta un’abitudine per chi li produce e per chi ne fruisce. 

JUGO > Internet