Barcellona: Abidal costretto a trapianto, al sorteggio Champions senza sorrisi

Eric Abidal del Barcellona

Sembrava una favola a lieto fine, ma per Éric-Sylvain Abidal c’è stato appena un anno di tregua dalla malattia. Rientrato in campo dopo l’operazione del 17 marzo 2011 e riconquistato il posto di titolare nel Barcellona, il difensore francese sarà costretto ad un nuovo intervento e stavolta si tratterà di qualcosa di molto più impegnativo per il fisico: un trapianto di fegato.

Se Abidal ha già detto di voler vincere anche questa battaglia e tornare in campo il prima possibile, il suo club ha invece offerto un bollettino più accurato sulle sue condizioni di salute affermando che la possibilità del trapianto era stata presa in considerazione già dopo l’operazione dello scorso anno, in quanto tutto dipendeva dall’evoluzione del processo epatico. Resosi necessario il trapianto, che verrà effettuato nelle prossime ore, il Barcellona ha chiesto a tutti di rispettare la privacy del 32enne calciatore.

Ovviamente turbati i compagni del Barcellona, il tecnico Guardiola e tutto lo staff del club catalano che, uniti nell’augurio di una pronta guarigione per Eric Abidal, hanno spiegato che questo momento molto duro sarà da stimolo per rimanere uniti, al fianco del calciatore francese e sul campo da gioco.

Ad ogni modo, il capitano Carles Puyol non ha nascosto il turbamento che regna all’interno dello spogliatoio, alla vigilia di un momento importantissimo per la stagione, con il Barcellona costretto ad inseguire il Real Madrid nella Liga e con l’inizio della fase calda della Champions League, il cui sorteggio delle partite dei quarti di finale è fissato proprio per oggi, alle ore 12:00.

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Sport > Barcellona: Abidal costretto a trapianto, al sorteggio Champions senza sorrisi