Champions League: El Shaarawy ancora decisivo per il Milan

Allegri

La seconda giornata di Champions League si chiude con i pronostici della vigilia sovvertiti per le due squadre italiane campo. Dopo l’inatteso pari casalingo della Juve con lo Shakhtar, infatti, è arrivata una bella vittoria del Milan, bravo e fortunato nell’insidiosa sfida esterna contro i russi dello Zenit, squadra allenata da Luciano Spalletti e con l’italiano Criscito in campo.

Per i rossoneri, titubanti in campionato come lo stesso Zenit, si è trattato di un successo maturato in maniera molto singolare. Nel corso dei 90 minuti di gioco, infatti, la partita ha visto alternare fasi di dominio netto, prima di una e poi dell’altra squadra, senza dimenticare le due autoreti che hanno rimpinguato il bottino dei rossoneri. Arrembanti nei primi 20 minuti di gioco, i rossoneri sono passati in vantaggio con una punizione di Emanuelson, deviata in modo netto dalla barriera, e hanno presto raddoppiato con una grande percussione di El Shaarawy.

Poi il blackout che ha costretto Abbiati a capitolare nel recupero del primo tempo, quando il brasiliano Hulk ha dato nuove speranze allo Zenit che, nella ripresa, ha subito approfittato di un’uscita a vuoto del portierone rossonero per riportarsi sul 2-2. A metà secondo tempo la partita è tornata in bilico, fino a quando Pazzini, subentrato a Bojan, ha disturbato il difensore avversario che nel tentativo di anticiparlo ha infilato la palla nella sua porta. Il 2-3 finale conferma i passi avanti della squadra di Allegri, almeno in fase offensiva, ma nel derby di domenica servirà una prestazione più convincente in attacco e in difesa, dove i maggiori problemi continuano ad arrivare dalle palle inattive. In previsione del derby con l’Inter, quindi, Allegri potrebbe rispolverare Mario Yepes al centro della linea difensiva, per donare quella “presenza fisica” che Zapata non è sembrato poter garantire.

Tornando al girone di Champions League, invece, l’avversario più temibile per il Milan è ora quel Malaga che in molti davano per spacciato dopo i problemi economici di inizio stagione. Dopo la vittoria casalinga sullo Zenit, infatti, gli spagnoli hanno rifilato 3 gol anche ai belgi dell’Anderlecht, squadra che nella prima partita era riuscita a strappare un buon pareggio a Milano. Nelle prossime due partite il Milan affronterà proprio il Malaga: saranno match decisivi per il passaggio del turno.

Martedì 2 ottobre:

Spartak Mosca-Celtic 2-3
Juventus-Shakhtar Donetsk 1-1
Nordsjaelland-Chelsea 0-4
Valencia-Lille 2-0
Bate Borisov-Bayern Monaco 3-1
CFR Cluj-Manchester United 1-2
Galatasaray-Braga 0-2
Benfica-Barcellona 0-2
Mercoledì 3 ottobre:

Zenit-Milan 2-3
Schalke-Montpellier 2-2
Anderlecht-Malaga 0-3
Ajax-Real Madrid 1-4
Dynamo Kyiv-Dinamo Zagabria 2-0
Porto-PSG 1-0
Arsenal-Olympiacos 3-1
Manchester City-Borussia Dortmund 1-1

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Sport > Champions League: El Shaarawy ancora decisivo per il Milan