Ducati: Valentino Rossi chiude i test di Sepang con buone indicazioni

Condizionata dal tempo instabile, la prima sessione di test invernali ha confermato la bontà del progetto Desmosedici GP12. Da Sepang, Valentino Rossi torna con il sorriso: “Nel team siamo tutti contenti per come sono andati questi test, soprattutto oggi (terza e ultima giornata, ndr) – commenta il nove volte campione del mondo -. Il 2’00.8 comincia ad essere un tempo interessante. Le due Honda e le due Yamaha sono ancora davanti, però noi consideriamo questo test un punto di partenza”.

I quasi due secondi limati dal primo giorno, quando il cronometro si era fermato su 2’02.392, rappresentano la conferma che la Duacati Desmosedici GP12 risponde alle modifiche della squadra e gli uomini di Filippo Preziosi possono continuare a lavorare con serenità.

“Le cose più positive che abbiamo ottenuto sono che l’anteriore adesso mi permette di guidare un po’ di più come sono capace, che la moto reagisce bene alle modifiche e che abbiamo le idee chiare su cosa ci manca – spiega Valentino Rossi -. In particolare, se riusciremo a migliorare il comportamento della moto in accelerazione potremo fare un consistente passo in avanti”.

Nel breve periodo, i piani della squadra sono chiari: “So che in Ducati il lavoro non si è mai fermato e adesso con le informazioni raccolte continueranno a lavorare sulle aree che abbiamo individuato – conclude Vale -. Anche se magari ci vorrà un po’, è vero che da qui alla prima gara manca ancora tempo. Dobbiamo crescere e quindi stiamo con i piedi per terra ma io sono contento di come è andata”.

Più lento a Sepang di un secondo rispetto a Valentino Rossi (2’01.729 nell’ultima giornata), ma a mezzo servizio per l’infortunio, l’americano Nicky Hayden si rammarica per l’occasione persa: “Ovviamente mi sarebbe piaciuto girare di più perché alla fin fine non posso dire che questo per me sia stato un vero test – commenta Hayden -. Però ogni giorno ho fatto un po’ di giri e perlomeno ho avuto un primo feeling sulla moto, abbiamo raccolto un po’ di dati e abbiamo capito un paio di cose. La potenza è buona e l’anteriore funziona bene ma con i cavalli in più da gestire dobbiamo trovare il modo di migliorare la trazione posteriore. Le modifiche di set-up che abbiamo fatto sembrano andare nella direzione giusta, adesso devo solo tornare in forma”.

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Sport > Ducati: Valentino Rossi chiude i test di Sepang con buone indicazioni