Euro 2012: qualificazione Italia passa per Irlanda e Spagna-Croazia

C’è chi rispolvera il biscotto scandinavo di Svezia-Danimarca, quel 2-2 che ci eliminò dagli Europei del 2004, ma la gara tra Spagna e Croazia è qualcosa di più, in quanto ci sono i Campioni del Mondo e d’Europa in campo e big da evitare negli scontri diretti. Entrambe a quota 4 punti, ma con la differenza reti a netto vantaggio delle Furie Rosse di Iniesta e Xavi, Spagna e Croazia determineranno comunque il futuro dell’Italia a Euro 2012. Ed è questa la notizia più importante: non sappiamo più vincere.

Come accaduto con la Spagna, anche contro la temibile Croazia di Slaven Bilic gli azzurri sono scesi in campo con il piglio giusto, creando occasioni da gol a raffica e peccando solo in fase di realizzazione. E dire che la mancata concretezza di Cassano e Balotelli era stata compensata da una punizione magistrale di Andrea Pirlo, autore del gol del vantaggio al 39° minuto. Tutto bene, o quasi, fino al 45° minuto, con l’intervallo che lascia sensazioni positive per la ripresa sia ai tifosi che agli addetti ai lavori.

Nel secondo tempo però, va in scena il remake completo della gara d’esordio. Gli azzurri calano vistosamente e, salvo in rare eccezioni, lasciano il pallino del gioco nelle mani della Croazia. Cesare Prandelli punta sulle ripartenze ed inserisce Di Natale al posto di uno spento Mario Balotelli, ma è il bomber croato Mandzukic, al 72° minuto, a sfruttare il liscio di testa di un Giorgio Chiellini perfetto fino a quel momento e ad insaccare da distanza ravvicinata. Colpiti, gli azzurri provano a rimettersi in piedi, ma nemmeno gli ingressi di Montolivo e Giovinco donano vivacità ad una squadra vistosamente in debito di forze e idee nel secondo tempo.

Ora passiamo al discorso qualificazione, analizzando i possibili scenari. Abbiamo già detto che l’Italia dovrà per forza vincere contro l’Irlanda di Giovanni Trapattoni, partita che si giocherà lunedì 18 giugno alle ore 20:45, in contemporanea con Spagna-Croazia. La classifica ce lo impone, in quanto Spagna e Croazia guidano il Gruppo C con 4 punti ciascuna, seguite dall’Italia con 2 e dall’Irlanda ancora a quota 0 e già fuori da ogni discorso qualificazione.

In caso di vittoria dell’Italia e contemporaneo successo di Spagna o Croazia, l’Italia si qualifica come seconda, a discapito della perdente dell’altro incontro. I conti si fanno più complicati, invece, nel caso di pareggio tra Spagna-Croazia. Qui entrano in ballo la differenza reti e lo spauracchio del biscotto: un pareggio con più di due reti per parte pregiudicherebbe ogni sforzo dell’Italia ed è proprio il 2-2 di scandinava memoria a farci temere. La classifica avulsa, infatti, prende in considerazione la differenza reti negli scontri diretti, nei quali abbiamo raccolto due pareggi per 1-1.

Se lo 0-0 tra Spagna e Croazia ci qualifica e un pareggio dal 2-2 in su ci elimina, nel caso di 1-1 entra in ballo la differenza reti generale, senza il vincolo degli scontri diretti. In questo caso, la Spagna partirebbe largamente avvantaggiata dal 4-0 di ieri sull’Irlanda, ma anche la Croazia potrà dire la sua dall’alto del 3-1 inflitto alla squadra del Trap. Se Spagna e Croazia finirà 1-1, insomma, l’Italia dovrà vincere almeno per 3-0 se vorrà passare il turno.

Sulle chance di qualificazione dell’Italia si è espresso Cesare Prandelli, stuzzicato anche sul discorso del possibile biscotto: “Non faccio nessun tipo di pensiero, dobbiamo solo cercare di recuperare le forze. Non bisogna pensare male, le partite sono e saranno tutte regolari - ha commentato il CT azzurro -. Penso che a questa squadra manchi un po’ di condizione fisica quando si arriva al sessantesimo. In queste due partite ho visto questo, ma è un problema soprattutto tattico”.

Da domani vedremo come staranno i ragazzi e decideremo se effettuare cambi - ha proseguito Prandelli proiettandosi verso la partita con l’Irlanda di lunedì prossimo -. Non saranno cambi tattici, potrei solamente decidere se mettere in campo giocatori freschi. Bisogna cominciare subito a pensare alla gara con l’Irlanda”.

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Sport:

    Ancora nessun commento

JUGO > Sport > Euro 2012: qualificazione Italia passa per Irlanda e Spagna-Croazia