Europa League: eliminazione e fischi per la Roma, passa la Lazio

Roma

Comincia male la nuova era della Roma di Luis Enrique e DiBenedetto. I giallorossi, infatti, sono stati eliminati dall’Europa League per mano dei non trascendentali slovacchi dello Slovan Bratislava. Alla Roma serviva una vittoria dopo la sconfitta per 1-0 in Slovacchia e l’1-1 dell’Olimpico non è bastato a Totti e compagni.

Proprio il capitano giallorosso è stato a suo modo protagonista della gara, dove la Roma ha sprecato troppe occasioni. La sostituzione di Totti, arrivata a un quarto d’ora dal termine, ha fatto indispettire i tifosi che hanno fischiato Luis Enrique, dopo averlo accolto tra gli applausi ad inizio gara.

Almeno per il momento, la dirigenza giallorossa ha ribadito che la panchina del tecnico spagnolo non è in discussione, ma saranno le prime giornate di campionato a dirci quanta pazienza avranno ancora società e tifosi.

Rimanendo in tema di Europa League, la Lazio ha invece vinto il suo derby a distanza, superando agevolmente il turno contro il Rabotnicki. Dopo il 6-0 dell’andata, gli uomini di Reja hanno vinto per 3-1 (Rocchi 2, Hernanes) anche Skopje, centrando la qualificazione.

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Sport > Europa League: eliminazione e fischi per la Roma, passa la Lazio