Federica Pellegrini: dopo Londra 2012, un anno a mezzo servizio

Federica Pellegrini

La campionessa di nuoto è a un bivio e nemmeno il primo posto in batteria nei 200 stile libero di Londra 2012 sembra averle donato l’entusiasmo per continuare anche il prossimo anno su altissimi livelli. Provata da un periodo vissuto tra continui cambi di allenatore (ben 4 in un anno), voci di gossip (nei primi mesi del fidanzamento con Filippo Magnini) e una concorrenza sempre più agguerrita, Federica Pellegrini concluderà gli impegni dell’Olimpiade e poi si dedicherà ad almeno una stagione di semi-riposo. Un anno sabbatico per ricaricare le batterie, quindi, ma non un ritiro totale dalle gare.

Al temine della vittoria nella batteria dei 200 sl, Fede ha annunciato i piani per il futuro: “Non mi fermerò completamente il prossimo anno, ma gareggerò nei campionati italiani e, a livello internazionale, cercherò di qualificarmi solo con le staffette”.

Sempre alla stampa, Federica Pellegrini ha poi confidato di essersi un po’ pentita di non avere fatto prima questa scelta, in particolare dopo i Mondiali di Roma. “Dopo 10 anni sempre sul podio – ha spiegato la campionessa veneta – non è facile continuare senza mai staccare”.

Se l’Italia del nuoto guarda con curiosità ai possibili risvolti di questa decisione, contando di rivedere la Pellegrini a pieno regime già tra un anno, anche il gossip torna alla carica, in particolare con i possibili sviluppi del rapporto tra la nuotatrice e il collega e fidanzato Filippo Magnini. Che i due atleti azzurri abbiano intenzione di coronare il loro amore mettendo al mondo un figlio? Di questa ipotesi si era parlato già alla vigilia di Londra 2012 e chissà che non torni ora di moda. La vicenda di Laure Manaudou, ex rivale storica di Federica Pellegrini, potrebbe insegnare qualcosa…

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Sport:

    Ancora nessun commento

JUGO > Sport > Federica Pellegrini: dopo Londra 2012, un anno a mezzo servizio