Ferrari bene a Silverstone, peccato per vittoria sfiorata da Alonso

La Ferrari torna dal circuito di Silverstone con la certezza di una ritrovata competitività della vettura, anche oltre i meriti personali di Fernando Alonso. La pole position dell’asturiano e l’ottimo comportamento in gara di Felipe Massa confermano i progressi fatti sul piano tecnico dalla F2012, anche se c’è ancora qualche “ma”. In Particolare, a Maranello si lavora per sfruttate al meglio le coperture soft, soprattutto nei curvoni veloci, che nel GP di Gran Bretagna si sono rivelate decisive ai fini del risultato. Salvo intuizioni improvvise, importanti evoluzioni tecniche potrebbero arrivare a Spa, nel Gran Premio del Belgio che si corre dopo la pausa estiva di agosto. Ora, però, ci sono da affrontare le gare ravvicinate di Hockenheim (22 luglio) e Budapest (29 luglio), con il circuito tedesco che sembra adattarsi meglio alle attuali caratteristiche della F2012.

In attesa del GP di Germania, per la Ferrari è tempo di riflettere sul risultato di Silverstone, dove Fernando Alonso (secondo) e Felipe Massa (quarto) hanno conquistato il maggior numero di punti della stagione in ottica mondiale costruttori. “Sono trenta punti molto pesanti questi di Silverstone – ha commentato Stefano Domenicali -. Fernando ha fatto ancora una volta un’ottima gara, l’ennesima della sua stagione, e ha guadagnato punti su quasi tutti i suoi avversari diretti ma lasciatemi dire che sono particolarmente contento per quanto ha fatto vedere Felipe, in grado di lottare ieri per la pole e oggi per il podio fino all’ultimo istante”.

Soddisfatto anche Fernando Alonso, anche se quel sorpasso di Mark Webber nel finale gli è rimasto assai indigesto: “Quando fai quasi tutta la gara in testa e vieni sorpassato a pochi giri dalla fine hai un po’ di amaro in bocca ma poi rifletti un momento, guardi la classifica e pensi che il bilancio di questo Gran Premio sia molto positivo … Siamo in una fase importante del campionato: non è qui che si vince il titolo ma qualcuno può iniziare a perderlo e siamo contenti di aver guadagnato terreno sulla maggioranza dei nostri avversari diretti”.

Dobbiamo continuare così nelle prossime due gare, cercando di salire sempre sul podio – prosegue Alonso -. Poi dobbiamo lavorare molto sulla velocità di punta, soprattutto pensando a circuiti come Spa e Monza”.

Finalmente soddisfatto Felipe Massa, tornato competitivo dopo un via di stagione da incubo: “E’ stata una bella gara e sono contento di aver finalmente ottenuto un bel risultato, per me e per la squadra. Corsa dopo corsa la situazione sta migliorando e adesso sono in grado di lottare per il podio: poteva accadere già qui ma era possibile anche a Montreal e a Valencia, il che significa che la prestazione di oggi non è stata certo un caso”.

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Sport > Ferrari bene a Silverstone, peccato per vittoria sfiorata da Alonso