Filippo Magnini e Federica Pellegrini: castità olimpica

Magnini Pellegrini

Di Filippo Magnini e Federica Pellegrini se n’è parlato tanto e si continua a parlare, per le imminenti Olimpiadi di Londra 2012, ma anche per la presunta crisi di coppia che li vedrebbe per protagonisti in questo periodo. Il condizionale è d’obbligo, visto che si tratta di semplici indiscrezioni, ma è proprio Magnini a spiegare da cosa nasce il sospetto e a smentire il tutto: “Un venerdì Fede è andata a casa dei suoi a Spinea, vicino Verona, e ci è rimasta fino a domenica – spiega il nuotatore azzurro al settimanale A -. Ma io ero in Australia con la Speedo (sponsor tecnico, ndr). Ecco spiegata la presunta crisi”.

Eppure, ai più curiosi viene il sospetto che la preparazione per Londra 2012 possa averci messo lo zampino, non fosse altro che per l’annosa questione degli sportivi e del “sesso sì o no” prima e durante gli avvenimenti importanti. “Ci sono atleti che fanno sesso anche la sera prima, senza problemi – racconta Filippo Magnini nell’intervista – . Io sono più prudente, nei giorni delle gare cerco di stare tranquillo”.

E, magari, consolarsi con il piacere della vittoria… “Quell’attimo non te le toglie più nessuno - prosegue il 2 volte campione del mondo dei 100 stile libero e campione d’Europa in carica -. È tuo per sempre. Un orgasmo vero”.

Sì, ma la passione degli sportivi va oltre il piacere di un trionfo e, specie tra atleti ed atlete del nuoto, si trasforma in complicità anche nella vita privata. C’è un motivo particolare perché i nuotatori si fidanzano spesso fra di loro? “Perché è uno sport in cui maschi e femmine si allenano insieme, fanno la stessa vita e le identiche rinunce, incontrano le medesime difficoltà: ci si capisce e ci si consola”.

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Sport > Filippo Magnini e Federica Pellegrini: castità olimpica