Formula 1 a Monza: Alonso e la Ferrari a caccia di riscatto

Il Gran Premio d’Italia a Monza è una gara speciale per tutto il team Ferrari, per i suoi piloti Fernando Alonso e Felipe Massa, ma anche per il ferrarista “futuribile” Sebastian Vettel. Se il tedesco della Red Bull dice di avere i brividi quando sfreccia tra la curva Parabolica e la variante Ascari, figuriamoci allora cosa devono provare Alonso e Massa ogni volta che sentono il boato del pubblico. Piloti della rossa carichi a mille, dunque, anche se Fernando Alonso mostra una discreta cautela: “Non sarà facile, non siamo stati così veloci nelle ultime gare, visti gli otto decimi di ritardo dalla pole position in Ungheria e a Spa - spiega il pilota spagnolo con un mix di consapevolezza e scaramanzia .. Il Gran Premio del Belgio è stato solo cinque giorni fa, quindi non abbiamo recuperato il distacco per magia! Abbiamo bisogno di massimizzare le nostre performance, ottenendo tutto il possibile dalla vettura, sperando ci dia la possibilità di salire sul podio”.

Fernando Alonso, così come Stefano Domenicali, sanno comunque che il ritmo gara della Ferrari è buono e che, come dimostrano i risultati di questa stagione, ogni Gran Premio fa storia a sé. A Monza, però, conta anche il fattore tifosi: “Monza è speciale per ogni pilota della Ferrari, perché la voglia è quella di ricambiare tutto il sostegno ricevuto dai tifosi dal giovedì fino alla domenica. La cosa migliore sarebbe ottenere una vittoria ma, in ottica campionato, non cambia molto. Vincere a Monza ha un valore particolare, anche se non si lotta per il titolo, grazie ai festeggiamenti sul podio, con tutto il pubblico nel rettilineo principale sotto di te”.

Per quanto riguarda gli avversari, Fernando Alonso teme soprattutto la McLaren, tornata su alti livelli, ma anche sugli avversari più vicini in ottica campionato: nell’ordine Sebastian Vettel, Mark Webber e l’ex ferrarista Kimi Raikkonen. A proposito del finlandese della Lotus, ricordiamo che a Monza non ci sarà il suo compagno di squadra Romain Grosjean, punito con la squalifica dopo l’incidente di Spa e sostituito da Jerome D’Ambrosio. Per Maldonado, autore di una clamorosa falsa partenza a Spa, c’è invece l’arretramento di 10 posizioni in griglia di partenza.

Per quanto riguarda Felipe Massa, il cui addio alla Ferrari a fine stagione pare ormai scontato, c’è la voglia di salutare i tifosi ferraristi con una gara di alto livello. “Non ci sono ancora notizie sul mio futuro, mi sto concentrando soltanto sulle restanti gare – ha dichiarato il brasiliano lasciando aperta una porta al rinnovo con la rossa -. Spero non serva molto tempo per una risposta, ma per ora la cosa più importante è ottenere buoni risultati … Non ho ancora firmato nulla per il prossimo anno, ma credo ci siano ancora possibilità, devo solo aspettare e vedere. Non so quando verrà presa una decisione”.

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Sport > Formula 1 a Monza: Alonso e la Ferrari a caccia di riscatto