Formula 1: Alonso pronto per la Cina, nuova ala per la 150

La Ferrari in Formula 1

Come si legge sulle pagine del suo blog ufficiale ospitato dal sito Ferrari.com, lo spagnolo ha già raggiunto Shanghai con alle spalle soli due giorni di relax dal difficile weekend di Sepang. Nelle ore trascorse lontano dalle piste Alonso è comunque rimasto in costante contatto con i tecnici di Maranello, impegnati nello sviluppo della vettura e nell’individuazione e risoluzione anche del problema all’ala mobile. “Se il sistema avesse funzionato – ha commentato il ferrarista parlando della gara malese – avrei potuto superare comodamente Hamilton sul rettilineo dei box senza prendermi dei rischi”.

Dalle parole di Alonso sappiamo anche che il lavoro di sviluppo sulla 150° Italia ha prodotto alcuni aggiornamenti aerodinamici e una nuova ala anteriore, soluzioni tecniche che verranno provate in pista durante le prove del venerdì. La speranza è di confermare e magari migliorare il già buon passo in gara, ma soprattutto di ottenere vantaggi immediati per le qualifiche, vero tallone di Achille per la Ferrari.

Parlando poi di Montezemolo, lo spagnolo ha detto di essersi confrontato con il presidente subito dopo la gara della Malesia: non era contento e non certo a torto. Ma il clima non è comunque teso, come dimostra la battuta dello stesso Montezemolo, apprezzata da Alonso, su un possibile governo italiano formato da piloti che dovrebbe avere come premier, o sarebbe meglio dire alla guida, proprio lo spagnolo.

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Sport > Formula 1: Alonso pronto per la Cina, nuova ala per la 150