Formula 1 in Australia per il primo Gran Premio del 2012

Dopo mesi di test e complicate strategie di mascheramento, le scuderie di Formula 1 scendono in pista per il primo vero confronto stagionale. L’appuntamento è con il Gran Premio d’Australia, dove i favoriti d’obbligo sono ancora i piloti della Red Bull, con il campione del mondo Sebastian Vettel per primo, ma dove potrebbero arrivare sorprese. I test invernali, infatti, non hanno fornito particolari indicazioni sui valori in pista, con tutti i team impegnati a camuffare le proprie performance attraverso differenti settaggi. Ora, dalle strategie si passa ai verdetti insindacabili dei tempi sul giro.

Riflettori puntati su Vettel e Webber, così come sul rientrante Kimi Raikkonen su Lotus, ma anche sulle avversarie più accreditate della Red Bull: McLaren, Mercedes e Ferrari. Proprio la rossa di Maranello si merita un discorso a parte, perché siamo italiani e per la vigilia tormentata. Fernando Alonso e Felipe Massa cercano la stagione della rivincita, anche se le indicazione dei test lasciano presagire un ritardo nei confronti degli avversari diretti. Semplice strategia o c’è qualcosa di più?

A parlare di una partenza “ad inseguimento” da parte della Ferrari sono stati i piloti e Stefano Domenicali che, però, è tornato sulle proprie dichiarazioni aggiustando il tiro. Accantonati i nuovi scarichi, almeno fino a maggio, la Ferrari punta comunque a fare bene durante il weekend di Melbourne, anche se gli avversari sono temibili. “Quest’anno la Red Bull parte ancora davanti - ha spiegato Domenicali -. La McLaren è in forma, la Mercedes ha fatto un passo avanti e la Lotus va forte, ma anche l’anno scorso partì bene. Ho visto bene anche Toro Rosso e Force India, soprattutto sul giro secco”.

Se, più in generale, Domenicali si aspetta più bagarre rispetto al 2011, a chi gli chiede se sente in pericolo il suo posto di alla guida della gestione sportiva Ferrari, risponde: “Mi sento sempre in discussione ma nei confronti della mia famiglia con cui non riesco a stare mai. La pressione ce l’ho sulle spalle, com’è giusto che sia. Non sono io a disegnare la macchina: il mio compito è dare ai miei uomini tutto ciò di cui hanno bisogno in termini di organizzazione e struttura. Detto questo, so benissimo quali siano le mie responsabilità”.

Non resta quindi che vedere la Ferrari e tutte le altre scuderia all’opera nel GP d’Australia che, stando alle previsioni, potrebbe essere condizionato dal maltempo. Attualmente, infatti, a serio rischio pioggia ci sono le prove libere del venerdì, mentre per la gara di domenica il tempo sarà variabile. Agli appassionati segnaliamo che le qualifiche per la gara di Melbourne saranno trasmesse in chiaro su Rai Due, dalle ore 7.00 di sabato 17 marzo, mentre la gara andrà in onda alle ore 7:00 di domenica 18 marzo, stavolta su Rai Uno.

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Sport > Formula 1 in Australia per il primo Gran Premio del 2012