Formula 1: Hamilton conquista la Cina, Ferrari in affanno

La McLaren di Lewis Hamilton

Al termine della gara, a prendere il massimo dei voti sono stati senza dubbio Hamilton, autore di una gara tanto aggressiva quanto perfetta, e soprattutto Mark Webber con la RedBull, protagonista di un’incredibile rimonta che lo ha portato dalla diciottesima posizione in grigia al terzo gradino del podio. L’australiano, grazie anche ad una buona strategia nei cambi gomme, ha scalato quindici posizioni a suon di sorpassi e impressionanti tempi sul giro.

In generale, il Gran Premio della Cina ha offerto un grande spettacolo per gli appassionati di Formula 1, offrendo numerosi sorpassi e continui stravolgimenti della classifica. Sicuramente meno entusiasmante per i tifosi della Ferrari, protagonista di un fine settimana tutt’altro che soddisfacente. Soltanto quattordici i punti all’attivo della scuderia di Maranello che ha scelto per entrambi i piloti di effettuare soli due pit-stop per il cambio gomme, scegliendo le “dure” per l’ultima parte di gara.

Terza in Campionato, ora la Ferrari pensa già alla Turchia, in programma tra tre settimane, l’8 maggio. Qui verranno introdotte modifiche significative alla 150° Italia, con la speranza di tornare a lottare per il podio e ancora prima ad essere competitivi in qualifica. “Siamo consapevoli che i nostri problemi non si possono risolvere con la bacchetta magica – ha dichiarato Stefano Domenicali, responsabile della gestione sportiva – ma dobbiamo comunque fare un passo nella giusta direzione, sin dalla prossima gara”.

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Sport > Formula 1: Hamilton conquista la Cina, Ferrari in affanno