Formula 1 in Brasile: tra Vettel e Alonso è sfida per il titolo

Fernando Alonso

Come si possono recuperare 13 punti in una sola gara al pilota e alla monoposto più in forma del lotto? Serve un vero e proprio miracolo sportivo e Fernando Alonso ne è ben consapevole: “Dobbiamo fare il massimo possibile, concentrandoci su noi stessi e senza commettere errori, e poi vedremo che cosa avrà fatto Vettel – ha dichiarato Alonso alla vigilia del Gran Premio del Brasile -. E’ stato un campionato con alti e bassi per tutti ma ora noi dobbiamo soltanto essere perfetti. Credo comunque che noi potremo dormire meglio dei nostri avversari: abbiamo tanto da guadagnare e poco da perdere e per loro è l’opposto”.

Fondamentale ad Interlagos sarà anche il contributo che Felipe Massa, compagno di squadra di Alonso e pilota di casa, potrà offrire. Evidentemente emozionato, il brasiliano della Ferrari ha le idee chiare: “Prima di tutto, cercherò di vincere qui per la terza volta. È sempre il modo migliore per affrontare tutte le gare, ovvero pensando sempre alla possibilità di vittoria. Naturalmente, questo è un posto molto speciale per me e cercherò di vincere. Spero che Fernando arrivi secondo e vinca il campionato senza problemi!”.

Alla rossa, così come alla Red Bull, le motivazioni sono già a mille, ma c’è già il solito Lewis Hamilton che si candida ad ago della bilancia nella corsa al titolo piloti di Formula 1. Fuori dai giochi, l’inglese della McLaren ha già dimostrato di essere in piena sintonia con le curve del Jose Carlos Pace, piazzando la zampata nel primo turno di prove libere: miglior tempo per lui con 1.14.131, davanti alle Red Bull di Vettel (1.14.140) e Webber (1.14.198). Quinta la F2012 di Fernando Alonso (1.14.392), mentre Felipe Massa ha staccato il tempo di 1.14.716. Il weekend di qualifiche e gara, però, sarà un’altra cosa… almeno così sperano i tanti tifosi della Ferrari.

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Sport > Formula 1 in Brasile: tra Vettel e Alonso è sfida per il titolo