Italia, i rischi della trasferta di Malta

italia_malta_jugo.it

C’è poco da guadagnare e soprattutto molto da perdere. La sfida contro la cenerentola del girone, Malta, sulla carta poco piu che un semplice allenamento, potrebbe riservare qualche affanno agli azzurri se non presa nel modo giusto.

E’ stato lo stesso commissario tecnico Cesare Prandelli, a metter in guardia i suoi dal rischio figuraccia. “Troveremo – ha spiegato Prandelli - una squadra molto organizzata,  perchè si allena quasi con la frequenza di un club. Una squadra che sa raddoppiare e intercettare”.

Tanto più che sottovalutare gli avversari potrebbe esere un errore fatale. Proprio la concentrazione, potrebbe essere un fattore determinante in questa sfida, tanto più che gli azzurri hanno sempre dimostrato contro squadre di rango, compresa la nazionale brasiliana, di esser in partita nelle gare che contano, mentre di stentare contro nazionali piu malleabili.

Lo striminzito 2-0 ottenuto a Modena contro la formazione allenata da Pietro Ghedin è un primo campanello d’allarme. A giustificazione della poco etusismante prestazione azzurri si può addurre il  fattore temporale. A Modena si giocò l’11 settembre con un campionato italiano che stava ancora scaldando i motori. Gli azzurri non avevano ancora i muscoli caldi delle  prestazione importanti.

Al di là del pericolo concentrazione, esiste anche il fattore climatico.  “Mi preoccupano – ha sottolineato Prandelli – le condizioni meteo e il forte vento che potremmo trovare perché, se non ci sei abituato, questo ti fa perdere la concentrazione“.

Si  aggiungano le motivazioni degli avversari, che incontrano una delle nazionali più quotate a livello mondiale. L’equilibrio dela gara potrebbe facilmente cambiare. Per questo il Ct si è riservato di prendersi ancora qualche ora prima di decidere l’11 che scenderà in campo.

dubbi riguardano l’esterno, con il ballottaggio tra Giaccherini e Cerci. Più rodato e abituato alle occasioni importanti il primo, pù motivato e potente il secondo, che contro il Brasile ha dimostrato di poter reggere il confronto con un palcoscenico internazionale.

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Sport > Italia, i rischi della trasferta di Malta