La calda estate del valzer: possibili movimenti degli allenatori in Europa

Calciomercato_jugo.it

Come ogni estate, forse più delle altre, quella che sta per iniziare sarà rovente dal punto di vista del calciomercato. Non solo calciatori che cambieranno maglia, il giro di valzer 2013 coinvolgerà allenatori e staff tecnici.

Di qualche ora fa la notizia dell’esonero del tecnico italiano Roberto Mancini da parte del Machester City per “il fallimento degli obiettivi stagionali”, come si legge sul sito del club inglese. Sembra essere proprio questa la prima tessera del domino destinata a far muovere tutte le altre in uno stravolgimento di panchine in tutto il continente.

La panchina dei “citizens” dovrebbe essere occupata da Manuel Pellegrini, che quest’anno ha sfiorato il miracolo sportivo con il suo Malaga portandolo quasi in semifinale di Champions League. Il tecnico cileno è stato accostato più volte, però, anche alla panchina del Napoli, nel caso in cui l’eterno indeciso Walter Mazzarri dovesse rifiutare il biennale da quattro milioni di euro offerto da Aurelio De Laurentis.

Sui giornali e nelle TV impazzano ipotesi sul tecnico toscano (si parla di Inter, Roma e anche di piste estere) che però continua a ripetere che svelerà il proprio futuro dopo l’ultima di campionato, in programma domenica 19 maggio.

Altro tema caldo del momento è sulla direttrice Parigi-Madrid, con il nome dell’italiano Carlo Ancelotti come primo sulla lista del Real per la sostituzione di Josè Mourinho. Da un lato Ancelotti ha vinto il campionato francese con il PSG ma è stato più volte contestato dai tifosi e poco apprezzato dalla dirigenza; dal canto suo lo Special One non metterà certo la stagione appena conclusa nel libro dei ricordi di fine carriera tra le migliori. Il suo addio alle merengues è quasi certo (si parla di un romantico ritorno al Chelsea per lui), mentre riguardo Ancelotti lo sceicco proprietario del PSG giura che resterà all’ombra della Torre Eiffel.

In Italia la situazione è altrettanto complicata, con allenatori che devono riflettere sul proprio futuro (come il già citato Mazzarri e lo juventino Conte), la Roma che sembra non avere intenzione di puntare sull’attuale guida Andreazzoli e l’Inter che invece pare avere tutta la voglia di scommettere sul giovane Stramaccioni.

Non vanno dimenticate, comunque, le notizie già accertate che riguardano due tra le squadre più vincenti d’Europa. Dopo ventisei stagioni alla guida del Manchester United si è ritirato sir Alex Ferguson ed al suo posto arriverà il connazionale Moyes. La squadra rivelazione dell’anno, il Bayern Monaco, ha invece già ufficializzato a gennaio il cambio della guida tecnica con Josep Guardiola che sostituirà Jupp Heynckes.

Tra qualche settimana, quando la musica assordante del calcio mercato si sarà spenta ed il valzer si sarà fermato, vedremo quale sarà l’assetto delle panchine per la stagione 2013/2014.

 

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Sport > La calda estate del valzer: possibili movimenti degli allenatori in Europa