MotoGP: Casey Stoner festeggia il titolo, gioia anche per Simoncelli

Casey Stoner con il team Honda

“Non credo che qualcuno avrebbe potuto pianificare le cose meglio di quelle accadute oggi! – ha commentato Casey Stoner a fine giornata -. La gara è stata incredibilmente difficile, le condizioni erano molto dure. Ho costruito subito vantaggio non appena ho visto la pioggia in arrivo, ma non ero sicuro che ci avrebbe colpito. Io fondamentalmente ho corso contro un muro di pioggia. Non c’era alcun avvertimento nell’ultima parte del circuito, sono entrato nell’ultimo giro e la pioggia ha iniziato a scendere forte. Ho quasi perso il controllo ed ho pensato che di sicuro sarei finito nella ghiaia. Sono riuscito a controllare la moto e mantenere il distacco da tutti e per fortuna ho portato a casa la vittoria, ma di sicuro è stato un po’ snervante”.

“Mi dispiace che Jorge (Lorenzo) si sia imbattuto in un incidente questa mattina - spiega poi l’australiano rimasto orfano del rivale più accreditato -. Lui è un grande avversario e penso che se fosse stato in gara oggi le cose non sarebbero potute andare nel modo in cui poi sono andate. Spero che la sua operazione vada bene e che torni a correre non appena si sente in forma. Non posso ringraziare tutti abbastanza, la mia squadra, Repsol, tutti i nostri sponsor, tutti coloro che hanno lavorato duramente tutto l’anno, grazie”.

Felice il nuovo campione del mondo Casey Stoner, per Marco Simoncelli c’è invece una seconda posizione che lo rende “felicissimo”. “E’ stata una gara molto difficile con le condizioni meteorologiche che cambiavano continuamente – ha spiegato il Sic a fine gara -. Ogni tanto vedevi delle gocce sulla visiera e non riuscivi a capire bene quanto potevi spingere. Sono poi riuscito a mettere un po’ di spazio tra me Dovizioso e Pedrosa ma quando è arrivato lo scroscio improvviso di pioggia ho preso un grosso rischio consentendo a Dovizioso di raggiungermi e superarmi. Mi sono accodato a lui interpretando le sue trattorie e cercando di rimanere in scia. All’ultimo giro la pista si è asciugata ed a quel punto ho dato il tutto per tutto riuscendo a superarlo”.

“Ero rimasto secondo per tutta la gara e quindi non volevo farmi fregare proprio alla fine – conclude il pilota del Team Gresini -. E’ stato bello conquistare questo secondo posto alle spalle del neo Campione del Mondo Stoner. Mi dispiace per l’incidente di cui è stato vittima Lorenzo ed auguro a lui di rimettersi presto e rivederlo in pista”.

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Sport > MotoGP: Casey Stoner festeggia il titolo, gioia anche per Simoncelli