MotoGP: Lorenzo conquista Jerez, Rossi scivola ma è quinto

Jorge Lorenzo in sella alla Yamaha

A tenere tutti inchiodati davanti alla televisione è stato però Valentino Rossi, per due volte protagonista di straordinarie rimonte: partito dalla quarta fila, il “Dottore” è stato subito veloce e determinato, raggiungendo la seconda posizione in appena sette tornate. Purtroppo, nel corso dell’ultimo di questi sorpassi, Rossi è scivolato “stendendo” anche un’incolpevole Casey Stoner. L’australiano sì è così dovuto ritirare, mentre il ducatista è risalito in sella e ha messo in atto una seconda rimonta capace di portarlo dalla penultima alla quinta posizione.

Nel frattempo a guidare la gara c’era un fantastico Marco Simoncelli, capace di lasciare tra sé e Lorenzo ben tre secondi di distacco. E purtroppo un nuovo colpo di scena: Sic perde l’anteriore della moto e va a terra, regalando la posizione all’attuale Campione del Mondo. Le cadute dei rivali Stoner, Rossi e Simoncelli, ma anche un ritmo costante e linee di guida perfette hanno così consentito a Lorenzo di passare per primo al traguardo e di aggiudicarsi la prima gara bagnata della sua carriera.

A completare il podio Dani Pedrosa e Nicky Hayden, favoriti dalla caduta di Ben Spies a soli tre giri dalla fine, quando occupava autorevolmente la seconda posizione. A chiudere la top ten troviamo Aoyama, quarto, seguito da Rossi, Barbera (miglior risultato per lui nella classe regina) Abraham, Crutchlow, Toni Elias e Hopkins.

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Sport > MotoGP: Lorenzo conquista Jerez, Rossi scivola ma è quinto