MotoGP: Stoner ‘bastona’ tutti in Qatar, Rossi solo settimo con la Ducati

Primi importanti verdetti per una MotoGP griffata Honda. La Casa giapponese ha, infatti, confermato in Qatar le sensazioni della vigilia, piazzando ben quattro piloti nelle prime cinque posizioni. Solo Lorenzo, ex compagno di Rossi su Yamaha, è riuscito a scalfire il dominio del marchio alato che è apparso netto: alla vittoria di Stoner si aggiungono il terzo di Pedrosa, il quarto di Dovizioso e il quinto di Simoncelli. Il combattivo Ben Spies, sesto su Yamaha, relega poi Rossi ad una settima posizione pesante per il morale ma ricca di giustificazioni. Il “dottore” paga, infatti, a caro prezzo i problemi alla spalla che patisce in gara e la preparazione svolta a singhiozzo sulla nuova moto. Per lui e la Ducati ci sono ora due settimane per preparare la gara di Jerez.

“Sicuramente non siamo qui per fare dei settimi posti, ma ci sono anche cose positive in questa gara, a partire dai tempi perché abbiamo girato abbastanza forte – ha commentato Valentino Rossi a fine gara -. Ho fatto una gran partenza ed è stata una bella sensazione, perché questa moto ha i cavalli che servono per scattare bene. Poi ho fatto un errorino alla prima curva ed è un peccato perché sono rimasto bloccato dietro a Barbera per alcuni giri, altrimenti avrei potuto stare più vicino a Simoncelli e Dovizioso dato che comunque c’è stata una fase in cui giravo come loro”.

“Non li avrei battuti- ha proseguito Rossi -, perché a fine gara non riesco più a guidare come si deve, e non parlo solo della Ducati perché anche l’anno scorso, dopo l’incidente, nella seconda parte di gara avevo gli stessi problemi, ed essendo le due moto abbastanza diverse significa che sono proprio io a non essere ancora fisicamente a posto”.

“Non c’è solo questo naturalmente – conclude il pluri-campione del mondo -, dobbiamo anche migliorare la moto perché dall’anno scorso gli altri hanno fatto un passo in avanti evidente. Però in questi test e in questa gara abbiamo capito tanto, abbiamo già dato delle indicazioni molto precise su quello che c’è da fare a lungo termine per migliorare per la seconda parte della stagione. A breve termine invece lavoreremo sul set up, continueremo a fare esperienza e io continuerò ad allenarmi e a fare tutto il possibile per recuperare fisicamente”.

1

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Sport > MotoGP: Stoner ‘bastona’ tutti in Qatar, Rossi solo settimo con la Ducati