MotoGP a Valencia nel ricordo di Marco Simoncelli

Marco Simoncelli in sella alla Honda del Team Gresini

Per gli amici “più stretti, Valentino Rossi e Loris Capirossi (all’ultima grra della carriera), si parla inoltre di caschi che riprendono il disegno di quello utilizzato da Marco Simoncelli nel corso della stagione. Indiscrezioni della vigilia a parte, a Valencia non saremo di fronte a una gara come tutte le altre.

La morte a Sepang di Marco Simoncelli, a cui presto potrebbe essere intitolato il circuito di Misano, ha lasciato un grande vuoto in ogni pilota, oltretutto in un finale di stagione che non ha più nulla da dire in ottica Mondiale. Giusto allora correre in onore del Sic, la cui vita erano proprio le corse.

“Valencia sarà un Gran Premio che vivremo in modo diverso dal solito – conferma Vittoriano Guareschi, Team Manager della Ducati – perché il pensiero di Marco è con noi dalla Malesia e sarà con noi in Spagna e dopo. Credo però che nel paddock saranno forti anche i sentimenti positivi che Marco sapeva trasmettere dato che per lui felicità voleva dire correre, una cosa che capisco bene. Faremo quindi quello che abbiamo sempre fatto, il nostro massimo per permettere a Vale e Nicky di fare una bella gara. Martedì e mercoledì poi ci fermeremo per i primi test in versione 2012 con tutte le Case in pista”.

Queste le parole di Loris Capirossi alla vigilia del Gran premio di Valencia: “Sarà difficile vivere il paddock senza Marco, mancherà a tutti quanti. Nessuno avrà voglia di scendere in pista, ma dobbiamo farlo anche per lui e tutti gli appassionati di motociclismo. Sarà la mia ultima gara, ancora non so cosa mi passerà per la testa, ma voglio affrontarla nel migliore dei modi”.

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Sport > MotoGP a Valencia nel ricordo di Marco Simoncelli