MotoGP: Valentino Rossi cerca una prova convincente all’Estoril

Sul circuito dell’Estoril, da sempre impegnativo per l’imprevedibilità del meteo e le difficoltà di messa a punto, il dottore ce la metterà tutta per colmare il gap dai primi e rispondere a Casey Stoner, l’ex ducatista che in settimana ha sottolineato proprio le difficoltà di Rossi nel trovare il giusto feeling con la moto di Borgo Panigale.

Dalla parte del centauro marchigiano c’è un passato di tutto riguardo sulla pista portoghese: in undici gare nella classe regina, Valentino Rossi ha vinto cinque volte ed è salito sul podio in altrettante occasioni.

“Con lo spostamento del GP Giappone abbiamo avuto tre fine settimana senza gare – spiega Rossi – e, dopo la prova della GP12 a Jerez, ho potuto staccare un po’ la spina anche se ho continuato ad allenarmi per continuare il recupero fisico. Adesso andiamo all’Estoril, una pista che mi piace abbastanza e dove continueremo a lavorare sul set up della GP11, in particolare nella giornata di test di lunedì”.

“All’Estoril le condizioni sono spesso incerte perché è una regione molto ventosa e vicina all’oceano e il tempo, specie in primavera, può essere molto variabile. Comunque, anche se a Jerez abbiamo visto che siamo già competitivi sul bagnato, in Portogallo spero di trovare il sole per poter sfruttare al massimo il tempo in pista. Abbiamo bisogno di capire sempre meglio la moto e di lavorare sullo sviluppo con l’obiettivo di essere più veloci sull’asciutto per la fase più intensa della stagione che inizierà a giugno, quando avremo sei gare in otto settimane”.

Per quanto riguarda le prime prove libere, quelle del venerdì, segnaliamo che Rossi ha ottenuto il quinto tempo, a circa mezzo secondo dal leader Marco Simoncelli. Davanti al pilota Ducati, nell’ordine, anche Stoner, Pedrosa e Lorenzo.

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Sport > MotoGP: Valentino Rossi cerca una prova convincente all’Estoril