Quarta giornata di Serie A: perde il Napoli, pari in casa per Juve e Milan

Claudio Ranieri

Massimo Moratti riparte dal “nemico” di Josè Mourinho. Archiviata precocemente l’esperienza Gasperini, a cui fatale è stata la sconfitta di Novara, i nerazzurri si affidano all’ex allenatore di Juventus e Roma per il prosieguo della stagione. Ranieri ha firmato un contratto biennale ed è già al lavoro con la squadra.

Ma la sconfitta dell’Inter a Novara (3-1) non è stato l’unico risultato a sorpresa di un turno infrasettimanale duro con le grandi. In 10 per la contestata espulsione di Vucinic, la Juventus non è andata oltre l’1-1 a Torino con il Bologna e con lo stesso risultato si è chiuso il match di San Siro tra Milan e Udinese. I rossoneri, passati in svantaggio per una papera del portiere Abbiati, hanno faticato non poco per riagguantare il pari con il giovane El Shaarawi.

Peggio è andata al Napoli che, dopo la festa per la vittoria sui rossoneri, cade vittima del turnover a Verona: 1-0 per il buon Chievo di Di Carlo. Sconfitto il Cagliari a Palermo, nonostante una bella rimonta dal 3-0 al 3-2. Bene Genoa e Fiorentina, con i rossoblu vittoriosi in casa sul Catania e i viola di Jovetic sul Parma. In entrambi i casi si è trattato di un netto 3-0. Vince poi la Lazio di Reja a Cesena (2-1) e mette fine alle contestazioni degli ultimi giorni, mentre l’Atalanta si conferma squadra arcigna: 2-1 a Lecce e cancellata la penalizzazione iniziale.

Serie A, i risultati della quarta giornata:

  • Novara – Inter 3-1
  • Cesena – Lazio 1-2
  • Chievo – Napoli 1-0
  • Fiorentina – Parma 3-0
  • Genoa – Catania 3-0
  • Juventus – Bologna 1-1
  • Lecce – Atalanta 1-2
  • Milan – Udinese 1-1
  • Palermo – Cagliari 3-2
  • Roma – Siena, giovedì alle 20:45

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Sport > Quarta giornata di Serie A: perde il Napoli, pari in casa per Juve e Milan