Semifinali a Euro 2012: apre derby iberico tra Portogallo e Spagna

La pausa è finita e ad Euro 2012 si torna a fare sul serio con le semifinali che porteranno dritti alla finalissima di domenica 1 luglio. Le prime due squadre a scendere in campo, mercoledì 27 giugno alle ore 20:45, saranno Portogallo e Spagna, ovvero il derby iberico dalle mille sfaccettature. Da una parte c’è il talento di Cristiano Ronaldo, volto noto al calcio spagnolo che risponde con l’asse Barellona-Madrid dei vari Piqué, Xavi, Iniesta, Casillas e Xabi Alonso. Ma l’errore che la Spagna, campione del Mondo e d’Europa in carica, non deve commettere è quello di sottovalutare il collettivo del Portogallo. Certo, Cristiano Ronaldo rappresenta il valore aggiunto che ogni squadra preferirebbe avere tra le sue fila piuttosto che come avversario, ma i vari Alves, Pepe, Coentrao, Meirelles e Moutinho hanno già dimostrato di saper ben supportare il fenomeno CR7.

Lo sa bene Vicente del Bosque, allenatore della Spagna, che nel match della Donbass Arena di Donetsk (Ucraina) cercherà di tagliare i rifornimenti a Cristiano Ronaldo, a caccia della vittoria europea con i lusitani che gli consegnerebbe, di fatto, il Pallone d’Oro.

Dobbiamo disinnescarlo – ha dichiarato Del Bosque che conosce bene CR7 -. È ovvio che sia al centro dei nostri pensieri: è un giocatore eccezionale in una grande squadra”. L’obiettivo delle Furie Rosse e del suo navigato allenatore è quello di ripetere le gare dell’ultimo mondiale in Sudafrica e nella più recente amichevole di Losbona: “Sapevamo bene come giocare contro di lui, come fermarlo, e cercheremo di fare lo stesso domani. Ma non vogliamo fissarci troppo sul passato”.

Se Portogallo-Spagna catalizza l’attenzione di tifosi e appassionati di calcio, già dalla fine del derby iberico tutti cominceranno a guardare a Germania-Italia di domani. Chi non ricorda il mitico 4-3 di Messico 1970 o la più recente, quanto scottante, eliminazione dei tedeschi da parte degli azzurri al Mondiale di casa nella semifinale del 4 luglio 2006 a Dortmund? La partita tra Italia e Germania è un classico del calcio europeo e mondiale.

Per quanto riguarda le ultime sulle formazioni della partita di giovedì 28 giugno al National Stadium di Varsavia (Polonia), la Germania si presenta riposata per avere giocato il match dei quarti con qualche giorno di anticipo, mentre per gli azzurri c’è da fare i conti con l’infermeria. Forse i tempi supplementari e i rigori contro l’Inghilterra non avranno lasciato grossi strascichi di stanchezza, ma di certo hanno regalato dubbi a Cesare Prandelli. Certa l’assenza di Maggio, squalificato, il CT deve valutare le condizioni di Giorgio Chiellini, Daniele De Rossi e Ignazio Abate. I tre calciatori, tutti importanti nello scacchiere di Prandelli, sono protagonisti di una corsa contro il tempo per farsi trovare pronti all’appuntamento con la semifinale e le speranze, spiega il professor Castellacci, non mancano per nessuno dei tre. C’è ancora un giorno per recuperare.

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Sport:

    Ancora nessun commento

JUGO > Sport > Semifinali a Euro 2012: apre derby iberico tra Portogallo e Spagna