Sfogo di Mario Balotelli: il CT cerca e trova il chiarimento

Balotelli

Il giorno dopo la qualificazione ai quarti di finale ha un sapore particolare per la Nazionale italiana, alle prese con un dayafter dolceamaro. Da un lato c’è la gioia immensa per il passaggio del turno e per la consapevolezza dell’intercambiabilità di uomini e modulo, dall’altro la preoccupazione per le condizioni di Giorgio Chiellini e per lo sfogo di Mario Balotelli, trattenuto a stento da Bonucci dopo il gol del 2-0 contro l’Irlanda.

Ad infastidire SuperMario sono stati i fischi degli irlandesi o la partenza in panchina? Forse noi non lo sapremo mai, visto che Bonucci ha coperto la bocca di Balotelli appena in tempo, ma Cesare Prandelli non ha dovuto aspettare molto per togliersi questo dubbio. Pur definendo Mario Balotelli “un ragazzo d’oro”, il CT ha voluto conoscere le motivazioni che si nascondevano dietro a quello sfogo e, a quanto pare, ci è riuscito prima dell’abituale partitella di allenamento, quando ha richiamato a sé il calciatore. I due, come preannunciato dallo stesso Prandelli, si sono scambiati qualche parola a quattr’occhi e tutto è rientrato con la ripresa degli allenamenti. Un piccolo giallo destinato a scoppiare come una bolla di sapone, quello dello sfogo di SuperMario, mentre qualche brivido arriva dall’infermeria, dove ancora non si conoscono le effettive condizioni di Giorgio Chiellini: troppo presto per valutare il problema muscolare.

Chi è in perfetta forma, invece, è proprio il CT Cesare Prandelli che ieri, dopo la vittoria sull’Irlanda e il passaggio del turno, si è unito al resto dello staff azzurro per onorare un fioretto-qualificazione: 21 km a piedi per raggiungere un convento di frati camaldolesi. Tre ore di marcia e ritorno (in auto) alle 7:15 del mattino!

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Sport > Sfogo di Mario Balotelli: il CT cerca e trova il chiarimento