Test MotoGP: ancora progressi per Valentino Rossi e la Ducati

Vedere Valentino Rossi e Nicky Hayden rispettivamente al settimo e al decimo posto dopo una giornata di prove della MotoGP potrebbe far pensare a un risultato deludente, in linea con quelli della stagione 2011, ma l’umore in casa Ducati e diametralmente opposto a quello che si respirava nei box fino a pochi mesi fa. Siamo a Sepang, uno dei circuiti del Motomondiale, ma per i test che precedono il Campionato 2012 e le uniche informazioni importanti riguardano i miglioramenti e le sensazioni dei piloti.

Lo sanno bene gli uomini di Filippo Preziosi, al lavoro sullo sviluppo della Desmosedici GP12, chiamata a colmare il gap sulle moto rivali, su tutte Yamaha e Honda ufficiali. Con Nicky Hayden a mezzo servizio per il problema alla spalla, ma bravo a migliorarsi di quasi 8 decimi rispetto alla prima giornata di test, tutti gli occhi dei ducatisti e degli addetti ai lavori sono puntati su Valentino Rossi.

Autore di altri 44 giri, dopo i 43 di ieri, il dottore è riuscito a limare il 2’02.392 della prima giornata fermando il cronometro a 2’01.886. “E’ stata un’altra giornata positiva sia perché abbiamo raggiunto l’obiettivo prefisso, arrivare a girare in 2’01 sia perché siamo riusciti a fare altri progressi nel lavoro di set-up della moto - ha spiegato Valentino Rossi a fine giornata -. D’altro canto, come è normale essendo la GP12 una moto nuovissima, mano a mano che facciamo le nostre prove, capiamo anche quali dettagli non dipendono solo dalla messa a punto e saranno da perfezionare ulteriormente durante le prossime settimane. Le aree le avevamo individuate già ieri, accelerazione ed elettronica, mentre abbiamo avuto la conferma dei progressi fatti con l’anteriore”.

Vale parla poi delle rivali per la stagione 2012: “Honda e Yamaha stanno lavorando sulle rispettive moto da un anno, noi da due giorni, quindi il nostro lavoro è particolarmente impegnativo, ma anche questa era una cosa che ci aspettavamo - spiega Rossi -. Domani sarà un altro momento importante perché potremo fare una valutazione complessiva delle tre giornate e avremo un’idea più nitida di dove siamo rispetto agli altri. Se riusciremo a rimanere a meno di un secondo dal top, sarò contento”.

A proposito di tempi, segnaliamo che il miglior giro della seconda giornata di test a Sepang lo ha stabilito il campione del mondo Casey Stoner su Honda, capace di fermare il cronometro a 2’ 00.895, con 991 millesimi di vantaggio su Rossi. Bene anche le Yamaha di Ben Spies e Jorge Lorenzo, subito dietro all’australiano.

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Sport > Test MotoGP: ancora progressi per Valentino Rossi e la Ducati