Valentino Rossi e la Ducati: a Misano per un’iniezione di fiducia

Seconda gara di casa stagionale per il Ducati Team, quella di Misano è un’occasione ghiotta per riportarsi a ridosso dei primi. Casey Stoner è lontano, ma ai ducatisti non mancano certo gli stimoli. Valentino Rossi, ad esempio, vive a pochi chilometri dalla pista dove ha conquistato due successi, nel 2008 e nel 2009, oltre al podio dell’anno scorso.

Tra l’impegnativo “Curvone” e i tifosi Ducati ospitati della tribuna “Variante Parco”, la Desmosedici dovrà dare il meglio di sé: “Domenica corriamo a Misano, davanti a tutti i nostri tifosi e ovviamente ci piacerebbe fare qualcosa di più rispetto alle ultime gare – spiega Valentino Rossi -. Quella di Indianapolis è stata molto difficile e avremmo voluto arrivare qui in una condizione migliore, ma siamo consapevoli che stiamo facendo anche un grande lavoro orientato al futuro e che, per il momento, dobbiamo mettere in conto la possibilità di risultati che non soddisfano prima di tutto noi e nemmeno i nostri tifosi. Stiamo lavorando tutti moltissimo, sia in pista sia a casa, e intanto cercheremo comunque di fare il massimo che ci permette la situazione attuale ”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Nicky Hayden: “Quella di Indy è stata una gara molto difficile ma dobbiamo mettercela alle spalle e guardare avanti. Andiamo a Misano, una pista che in passato per me non è stata fortunata dato che nelle ultime due stagioni in gara non sono andato oltre la prima curva. Sarebbe bello che questa volta andasse diversamente, ne avremmo bisogno perché sono convinto che non stiamo ottenendo i risultati che meritiamo. A Indy abbiamo imparato molto sulla nuova moto quindi abbiamo un buon punto di partenza. Vedremo che condizioni meteo troveremo, speriamo non troppo caldo perché ci rende le cose più difficili. In ogni caso dobbiamo fare del nostro meglio e continuare a provare a migliorare la nostra moto”.

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Sport > Valentino Rossi e la Ducati: a Misano per un’iniezione di fiducia