Valentino Rossi scosso per la morte del Sic, ma niente ritiro

Quanto accaduto a Marco Simoncelli ha scosso il pilota della Ducati nel profondo, ma la perdita dell’amico e collega non mette in dubbio il suo futuro in MotoGP. E’ quanto afferma, con forza, Alessio Salucci dal suo profilo Twitter: “Per quelli che lo chiedono, Vale non sta pensando assolutamente di smettere – spiega ‘Uccio’ dal social network -. Mi dispiace che girino queste notizie false in momenti così. Le speculazioni sull’idea che Valentino avesse pensato di chiudere in anticipo la sua carriera sono false”.

L’ipotesi del ritiro di Valentino Rossi era circolata già poche ore dopo la tragedia di Sepang, quando il pilota di Tavullia era apparso molto provato, anche più degli altri piloti del circus, per la morte di Simoncelli. “Il Sic per me era come un fratello minore – aveva dichiarato Rossi – tanto duro in posta come dolce nella vita. Ancora non posso crederci, mi mancherà un sacco”.

Dichiarazioni che avevano fatto riflettere fan e giornalisti sull’ipotesi di un ritiro anticipato del 32enne pilota di Tavullia che, lo ricordiamo, è legato alla Ducati per un altro anno. Come spesso accade, l’ipotesi si è presto trasformata in una notizia che poi è stata puntualmente smentita da “Uccio”, amico e spalla storica di Valentino.

A proposito del futuro di Rossi, resta invece aperta la discussione sul discorso team: nei giorni scorsi, si era parlato molto di un possibile addio del “Dottore” alla Ducati in caso di una stagione 2012 deludente.

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Sport > Valentino Rossi scosso per la morte del Sic, ma niente ritiro