Il Commodore 64 è tornato: con VIC e Amiga nasce il moderno retrocomputing

Distribuiti in tutto il mondo da Commodore Usa, i computer si candidano ad un boom di vendite, soprattutto per quanto riguarda il nuovo Commodore 64. Dall’inconfondibile design anni ’80, marrone e beige, l’icona del personal computer nasconde un cuore moderno: processore Intel Atom Dual Core 525, chipset grafico Nvidia Ion2, lettore DVD R/W (Blyu Ray opzionale) e 2 o 4 GB di memoria DDR3. Non mancano il card reader/writer multiformato e le porte USB (1 laterale e 4 posteriori).

Il nuovo Commodore 64 viene venduto con il sistema operativo Linux Ubuntu 10.4, ma è anche possibile installare Windows. Agli appassionati del genere farà sicuramente piacere che il computer funziona anche da emulatore semplicemente premendo il tasto C64 all’avvio: Commodore OS 1.0 consente di giocare con i videogame storici ad 8-bit!

Ancor più particolari sono invece i modelli Commodore VIC-Pro e VIC-Slim, il primo caratterizzato dal design in alluminio e dal trackpad integrato, il secondo delle dimensioni di una tastiera tradizionale. I nuovi computer sono già in prevendita, mentre la gamma Amiga (1000, 2000 e 3000) sarà disponibile a breve. Da segnalare, infine, la prima collaborazione del nuovo Commodore con la Disney per “Tron Legacy”.

Appassionato di Tecnologia?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Tecnologia:

    Ancora nessun commento

JUGO > Tecnologia > Il Commodore 64 è tornato: con VIC e Amiga nasce il moderno retrocomputing