Nuove etichette per elettrodomestici e televisori: classi energetiche più efficienti

Classi energetiche e nuove etichette elettrodomestici

Mentre in Sud Africa si parla di ambiente con i negoziati sul clima, in Europa si guarda all’efficienza degli elettrodomestici presenti nelle case di ogni cittadino. Le vecchie etichette energetiche lasciano così il posto alle nuove, aggiornate e adeguate a un mercato sempre più “efficiente”, dove gli standard di efficienza energetica aumentano fino alla nuova categoria “A+++”.

Dopo aver imparato a leggere le etichette con la classe energetica degli elettrodomestici, ora i cittadini italiani ed europei dovranno studiare per aggiornarsi alle nuove categorie dei dispositivi sul mercato. Prodotti sempre più efficienti che hanno richiesto l’ampliamento delle classi e dell’applicazione dell’etichettatura che, per la prima volta, arriva anche sui televisori.

Per districarsi in questo nuovo panorama di etichette, i consumatori possono usufruire di un valido aiuto: il sito web Topten del WWF, con la guida online alla lettura delle etichette energetiche e all’acquisto di elettrodomestici efficienti.

Ma non è tutto, in quanto all’operazione è collegato il concorso “Caccia all’etichetta energetica”, una caccia al tesoro fotografica, aperta fino al 16 dicembre, per scovare e fotografare le nuove etichette energetiche, partecipando all’estrazione di due scope elettriche green offerte da Electrolux, 10 libri di Lester Brown “Un mondo al bivio” e 10 magliette del WWF.

A proposito di etichette e risparmio energetico, com’è cambiato in questi anni lo scenario? E’ sempre il WWF a fornirci dati davvero interessanti. Scopriamo così che, tra gli elettrodomestici classificati dal sito Topten, da settembre 2009 all’estate 2011 la durata media delle lampadine a risparmio energetico (CFL) è aumentata di 5.237 ore (da 11.274 a 16.511). Il consumo elettrico medio dei televisori, invece, si è quasi dimezzato passando da 94.87 W a 45.91, quello dei monitor è diminuito di un quarto (da 20.75 W a 14.38).

Dati che esigono esempi, sopratutto in termini di risparmio in bolletta: un frigo piccolo in classe A+++ consuma 132 kWh/anno, uno in classe A 365, con un risparmio in bolletta di 630 euro in 15 anni; un congelatore medio-grande in classe A++ consuma 181 kWh/anno, uno in classe A 440, con risparmio in bolletta di 700 euro in 15 anni; una lavatrice da 5 Kg in classe A+++ consuma 128 kWh/anno e 7990 l/anno d’acqua, una in classe A 250 kWh/anno e 12760 l/anno, con risparmio di 269 euro in 15 anni.

Appassionato di Tecnologia?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Tecnologia:

    Ancora nessun commento

JUGO > Tecnologia > Nuove etichette per elettrodomestici e televisori: classi energetiche più efficienti