L’anello che contiene le password? Una chicca da agente 007

anello_password

A Gennaio alcune news parlavano di gioielli in grado di custodire le password.  Si trattava dei risvolti della conferenza della RSA, di San Francisco. Durante la stesse, Mayank Upadhyay, un ingegnere di Google specializzato in sicurezza, aveva parlato della possibilità di utilizzare delle periferiche hardware insolite, ovvero, indossabili e personali, in grado di accedere ai dispositivi in assoluta sicurezza.

Upadhyay ha parlato di un gioiello in grado di incorporare una chiave unica, criptata, in grado di permettere all’utenza di usufruire dei servizi forniti da un qualsiasi sistema, senza che però, i dati del dispositivo vengano trasmessi. Ciò significa che la chiave non può essere copiata in alcun modo. E tutto questo potremo farlo con un semplice anello.

La prova tecnica del team di Google si era concentrata su una chiavetta USB ultrasottile, la quale utilizza una transizione crittografata attraverso un servizio on line, che permette l’identificazione, una volta connesso il dispositivo al pc. Un chip custodito al suo interno consente l’accesso tramite dispositivi mobili. La garanzia che i dati non possano essere copiati, deriva dal fatto che, la chiave è unica per ogni dispositivo. Una volta inserita, essa risponde ad un’equazione matematica che viene predisposta dal servizio on line, ciò impedisce di utilizzare le medesime informazioni per un secondo accesso.

Upadhyay ha spiegato che l’intenzione finale del progetto è quella di permettere di poter accedere a distanza al proprio account, in qualsiasi luogo ci si trovi, casa di un amico compresa. Per questo ilfunzionamento del dispositivo è collegato a quello del browser: si vuole evitare l’installazione di middleware o simili. I primi prototipi pare siano già in fase di lavorazione. Anche il consorzio FIDO sta investendo nell’implementazione di dispositivi mobile con cui identificarsi attraverso i servizi on line.

Perché il problema delle password è così sentito? La password è quella chiave personale, alfanumerica, che consente l’accesso ai dati personali. Password vuol dire vulnerabilità del sistema e dei propri dati, se, purtroppo, se ne sceglie una semplice e facilmente individuabile attraverso attacchi hacker o addirittura un amico che vi conosca abbastanza. Proprio per questo Google sta cercando di migliorare i sistemi di sicurezza. Ci ha provato con l’opzione 2 step verification e ci riproverà con gli anelli-password.

Appassionato di Tecnologia?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Tecnologia:

    Ancora nessun commento

JUGO > Tecnologia > L’anello che contiene le password? Una chicca da agente 007