Microsoft presenta Surface, il tablet che imita il PC

Microsoft Surface

Microsoft scende in campo da protagonista nel mondo dei Pc e lo fa con un tablet proprio, così come il sistema operativo che gira al suo interno. Presentato in pompa magna nella scintillante Hollywood, il tablet Surface inaugura l’era di Microsoft nel duplice ruolo di costruttore di Pc e fornitore dei software per gli stessi. Qualcosa di già visto con Xbox, insomma, e destinato a mettere in diretta concorrenza l’azienda di Redmond con Apple, in particolare con iPad e OS X, ma anche con Google, vedi Android e l’atteso nuovo prodotto nato dall’acquisizione di Motorola.

Bando alle ciance e scopriamo Surface, il dispositivo che nasce come tablet ma è deciso a diventare qualcosa di più. Il nuovo prodotto Microsoft, a differenza dei competitors diretti, potrà essere equipaggiato con due diversi sistemi operativi: Windows RT orientato al mondo mobile o Windows 8 Pro, lo stesso di desktop e laptop.

Va da sé che ci troviamo di fronte a due prodotti diversi, entrambi accomunati dal display da 10,6 pollici di tipo ClearType Full HD e dalla possibilità di trasformare il dispositivo in un PC portatile con Touch Cover e Type Cover, ovvero cover che si trasformano in tastiere rispettivamente con superficie touch e fisica.

Surface per Windows RT è un tablet con architettura Arm sottile e leggero, con 9,3 mm di spessore e 676 grammi di peso, e disponibile nelle configurazioni da 32 e 64 GB. Elevate sono le doti di connettività, grazie a microSD, USB 2.0, Micro HD Video e antenna 2×2 MIMO, mentre la produttività viene offerta da Microsoft attraverso Office 15 Apps, Touch Cover e Type Cover.

Più grande e potente (anche la batteria) è invece Surface per Windows 8 Pro, con architettura Intel Core i5 (Ivy Bridge), che si differenzia dal gemellino per lo spessore di 13,5 mm e il peso di 903 grammi. D’altra parte, questo dispositivo offre memoria da 64 o 128 GB, oltre a più avanzate doti di connettività: microSDXC, USB 3.0, Mini DisplayPort Video e antenna 2×2 MIMO. Completano la dotazione: Touch Cover, Type Cover e Pen con Palm Block.

Una curiosità legata al nuovo tablet Microsoft riguarda il nome: Surface, per circa un decennio, è stato utilizzato per indicare il tavolo touch SUR40, frutto della collaborazione tra l’azienda americana e Samsung, e ora ribattezzato Microsoft PixelSense.

Appassionato di Tecnologia?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Tecnologia:

    Ancora nessun commento

JUGO > Tecnologia > Microsoft presenta Surface, il tablet che imita il PC