Per Apple è il giorno di iPhone 5 ma quante grane per iOS 6

Se per i più fortunati è scoccata l’ora di iPhone 5, per tutti (o quasi) i possessori di iPad, iPhone e iPod touch sono giorni di conoscenza con il nuovo sistema operativo iOS 6. Dal debutto di mercoledì scorso, infatti, iOS 6 ha fatto registrare download record, raggiungendo già un quota di aggiornamenti vicina al 20% del totale. Tanto basta, quindi, per ricavare le prime impressioni sul sistema operativo che, come accennato, non sono tutte rose e fiori.

Anzi, coloro che non hanno saputo o voluto attendere, perché curiosi o affatto spaventati dall’assenza di un Jailbreak, hanno scoperto che iOS 6 deve ancora essere perfezionato sotto molti punti di vista. Le maggiori critiche arrivano per la nuova app Mappe che, terminata l’era Google Maps, si presenta nuova di zecca e realizzata in casa Apple. I peccati di gioventù sono evidenti: difficoltà con la navigazione, monumenti di fama mondiale del tutto assenti, nomi errati, giardini scambiati per aeroporti e confusione per i negozi. A tutto ciò si aggiunge una cartografia che non soddisfa tutti e la modalità Flyover, quella con le ricostruzioni in 3D tanto reclamizzate, con lacune e qualche problema di natura tecnico. Ai problemi delle Mappe, inoltre, si aggiungono vulnerabilità per iOS 6 che possono compromettere la sicurezza del browser, oltre a piccoli altri bug.

Ed Apple come l’ha presa? Da Cupertino sono arrivate le prime scuse per i problemi delle Mappe e tutto lascia presupporre ad un rapido aggiornamento di iOS 6, destinato a risolvere almeno i problemi più evidenti. D’altra parte non va sottolineato il fatto che si tratta di un sistema operativo nuovo, non di un semplice upgrade di iOS 5, pertanto la scia di feedback negativi era già stata messa in conto… anche se Apple ne avrebbe volentieri fatto a meno.

Appassionato di Tecnologia?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Tecnologia:

    Ancora nessun commento

JUGO > Tecnologia > Per Apple è il giorno di iPhone 5 ma quante grane per iOS 6