Il robot umanoide Honda Asimo ora sa come comportarsi tra la gente

Tra le migliorie del nuovo Asimo figurano anche novità dal punto di vista dell’intelligenza e della capacità fisica di adattamento alle situazioni che, in futuro, gli consentiranno di muoversi a proprio agio tra gli ambienti d’ufficio, spazi pubblici e luoghi affollati.

Alto 130cm per 48kg di peso (6kg in meno rispetto al modello precedente), il nuovo Asimo si distingue per i 57 gradi di libertà di movimento (+23 gradi rispetto al precedente) e 9 km orari di velocità (6 km/ora il precedente).

Tornando alla novità più importante, il migliorato controllo autonomo del comportamento, Asimo può ora fermare l’azione che sta compiendo e cambiare il proprio comportamento per adattarsi alle azioni delle altre persone. Inoltre il coordinamento tra i sensori visivi e uditivi permette al robot umanoide di riconoscere contemporaneamente un volto e una voce, riuscendo ad interpretare anche situazioni affollate. Importante, per la convivenza in ambienti affollati, è la nuova capacità di valutare i movimenti delle persone per evitare possibili scontri.

Le migliorie sul piano fisico si traducono, invece, con una maggior forza e una gamma più ampia di movimenti per le gambe, in abbinamento alla possibilità di cambiare la posizione di appoggio dei piedi anche mentre sta facendo un passo. Ciò offre la possibilità di mantenere la postura anche su terreni impervi.

Altri progressi riguardano le attività, grazie alla mano compatta con più dita: un sensore di contatto e un sensore di forza sono inseriti rispettivamente sul palmo e in ogni dito. Ciò, insieme al riconoscimento di oggetti basata sui sensi visivo e tattile, consente al nuovo Asimo di eseguire operazioni come raccogliere una bottiglia di vetro e girare il tappo o reggere una tazza di carta e versare del liquido senza schiacciarla. Questa nuova abilità è anche alla base della possibilità di esprimersi nel linguaggio dei segni.

A sottolineare l’importanza del progetto Asimo per l’azienda giapponese c’è la costituzione del nuovo gruppo Honda Robotics che unisce tutte le diverse tecnologie di robotica e le applicazioni del prodotto, ottenute negli anni attraverso la ricerca e lo sviluppo di robot umanoidi. In attesa di un tempo in cui umani e robot potranno convivere ed aiutarsi a vicenda, Honda utilizzerà le proprie conoscenze nell’applicazione delle tecnologie robotiche per prodotti di massa con usi pratici.

In tal senso si muove il modello sperimentale di braccio robotico, per usi specifici, che attinge da Asimo per la tecnologia di controllo simultaneo multi articolare dell’orbita e della tecnologia di controllo della postura.

Appassionato di Tecnologia?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Tecnologia:

    Ancora nessun commento

JUGO > Tecnologia > Il robot umanoide Honda Asimo ora sa come comportarsi tra la gente