Sony lascia Ericsson e prepara la strategia per smartphone, tablet, Tv e Pc

Xperia active

In base all’accordo, Sony ha ottenuto la completa proprietà di Sony Ericsson a fronte di un pagamento in contanti di 1,05 miliardi all’ex partner svedese. Le due aziende, secondo quanto comunicato, continueranno comunque a cooperare nello sviluppo di soluzioni di connettività multi-piattaforma.

Per quanto riguarda il futuro del marchio Sony Ericsson, l’azienda giapponese ha spiegato di voler rapidamente integrare gli smartphone all’interno della propria offerta di dispositivi network-connected che già comprendono tablet, apparecchi televisivi e personal computer. A tale scopo, Sony si avvarrà di alcuni brevetti, cinque i principali, sviluppati con Ericsson e compresi nell’accordo di acquisizione.

“Questa acquisizione è strategica sia per Sony che per Ericsson, e farà la differenza per i consumatori che vogliono collegarsi a contenuti ovunque si trovino, quando vogliono – ha commentato il presidente di Dony, Sir Howard Stringer -. Con il business in espansione degli smartphone e con importanti brevetti, i nostri piani dei quattro-schermi sono a punto. Possiamo più rapidamente e più ampiamente offrire ai consumatori smartphone, laptop, tablet e televisori che si connettono perfettamente tra loro e aprire nuovi mondi nell’intrattenimento online”.

Tra i servizi “condivisi” di Sony ci sono il PlayStation Network e il Sony Entertainment Network: “Possiamo aiutare le persone a beneficiare di tutti i nostri contenuti – ha concluso Stringer -, dai film alla musica ai giochi, attraverso i nostri dispositivi, in un modo che nessun altro può”.

Appassionato di Tecnologia?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Tecnologia:

    Ancora nessun commento

JUGO > Tecnologia > Sony lascia Ericsson e prepara la strategia per smartphone, tablet, Tv e Pc