Tinaba: l’app gratuita per la colletta tra amici

tinaba

Risparmiare non significa dover rinunciare a tutto, o diventare troppo parsimoniosi da rasentare l’avarizia. Spendere meno ed evitare inutili sprechi è un modo saggio ed intelligente per vivere meglio, liberarsi del superfluo e rendersi economicamente autonomi.

unnamed

Imparare ad evitare gli sprechi, soppesare gli acquisti ed amministrare i risparmi giudiziosamente è il primo passo per diventare grandi. E non è poi così difficile se si mettono in pratica alcuni validi consigli e ci si semplifica la vita con un’app di gestione delle spese.

Colletta per regali e viaggi

Se siete volenterosi ma tendenzialmente imprecisi, un’applicazione gratuita come Tinaba, acronimo di This is Not A Bank, vi consente di amministrare i risparmi, pagare alla romana e inviare denaro. E, se riuscite a farla scaricare anche ai vostri amici, potete creare una colletta regalo semplicementeutilizzando lo smartphone e aggiungendo i contatti dalla rubrica.

unnamed (1)

Il funzionamento è semplicissimo e si rivela davvero utile quando si devono raccogliere soldi, ad esempio per comprare il regalodi compleanno o di laurea per un amico, oppure per creare una cassa comune della comitiva in vista di viaggi, serate da organizzare e qualsiasi attività che renda necessario condividere le spese con qualcuno.

Gestione del denaro

L’app permette di gestire il vostro denaro in maniera immediata, senza costi aggiuntivi.Non ci sono né costi di iscrizione né commissioni per l’utilizzo.

Tinaba permette inoltre di impostare un Salvadanaio per mettere da parte automaticamente un determinato importo in base al tempo (ad esempio, cinque euro ogni giorno) oppure in base alle vostre spese (ad esempio, metti da parte tre euro ogni venti euro spesi, per due mesi).

Innovazione tecnologica 100% italiana, pensata per tutti, anche per i più giovani: l’app è infatti utilizzabile anche dai minorenni (si può registrarsi dai 12 anni in poi). L’app Tinaba è disponibile su Google Play e sugli store Apple.

Semplice, vero? Ora vediamo insieme quali sono i suggerimenti per risparmiare in generale.

Il conto corrente? Dove si risparmia

Perché non aprire un conto corrente esclusivamente online? Spostate il vostro conto corrente presso un istituto bancario che non preveda che i soldi che guadagnate vengano spesi in commissioni. Alcune banche offrono soluzioni innovative, come, ad esempio, l’assistente finanziario personale, bonifici e carta di credito totalmente gratuiti, l’attivazione automatica di un piano di risparmio, la gestione delle finanze tramite notifiche che vi avvisano quando state spendendo più del previsto e statistiche delle spese in tempo reale.

 La spesa salva euro

Uno dei modi più semplici ed immediati per evitare di spendere troppo è quello di fare la spesa attenendosi ad una lista. Evitate di acquistare prodotti che non sono presenti sulla lista della spesa, a prescindere da quanto siano invitanti o scontati. Senza un elenco di ciò che occorre, si finisce inevitabilmente per fare acquisti d’impulso, comperando prodotti perlopiù inutili, superflui e, spesso, costosi.

Controllate sempre il prezzo al chilo o al litro, non il costo della confezione. Recatevi al supermercato sazi: andare al supermarket a stomaco vuoto induce ad acquistare grandi quantità di snack, merendine e dolciumi non necessari.

Procuratevi le tessere fedeltà dei supermercati e cercate di accaparrarvi le offerte più vantaggiose. Programmate anticipatamente il menù settimanale basandovi sui prodotti in offerta speciale. Nel nostro Paese, la guerra dei prezzi tra gli ipermercati è spietata. Visitate diversi punti vendita e discount della zona prima di decidere dove fare la spesa. Fate un giro anche nei mercati rionali cittadini, dove la frutta e la verdura costano molto meno.

Luce, gas, acqua, telefono, ADSL

Per risparmiare il più possibile, spegnete le luci ogni volta che uscite di casa o vi allontanate da una stanza, ed utilizzate le lampade a LED, che permettono di ridurre in modo considerevole i consumi. Le lampadine a risparmio energetico, a fronte di un costo d’acquisto leggermente più elevato, durano molto più a lungo rispetto a quelle tradizionali.

Ricordatevi sempre di chiudere l’acqua mentre vi insaponate, fate lo shampoo e vi lavate i denti.

Inoltre, cambiando fornitore dei servizi di luce, gas e telefono è possibile ottenere un risparmio non indifferente.

Non lo uso? Lo vendo!

Vendete abiti, attrezzature sportive, videogiochi e DVD inutilizzati… Su Internet e nei mercatini dell’usato si vende letteralmente di tutto, dall’abbigliamento agli strumenti musicali, dai vecchi elettrodomestici agli articoli da collezione, come monete, francobolli, cartoline postali e banconote.

Svuotare armadi, cantine, sottotetti e garage e vendere gli oggetti inutilizzati, magari ingombranti, può rivelarsi una sorprendente fonte di guadagno. Spesso si possono fare affari estremamente convenienti vendendo e comprando oggetti usati.

Anche donare ad enti di beneficenza per avere detrazioni fiscali può essere una mossa molto vantaggiosa. Avrete più spazio e molta soddisfazione in più!

Appassionato di Tecnologia?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Tecnologia:

    Ancora nessun commento

JUGO > Tecnologia > Tinaba: l’app gratuita per la colletta tra amici