Vodafone Booster: la connessione mobile anche dove non c’è campo

Vodafone Booster

Realizzato con la tecnologia “femtocelle” su piattaforma Alcatel-Lucent, il Vodafone Booster sfrutta una comune connessione internet a banda larga per creare un punto di accesso alle reti mobili che permette ai clienti di beneficiare di una costante copertura voce e dati in un’area massima di 500 metri quadri.

Dal design compatto, Vodafone Booster supporta modem e connessioni Internet a banda larga di altri operatori, oltre a tutti i cellulari Vodafone con tecnologia UMTS/HSDPA, i PC e i tablet con modem UMTS/HSDPA e le Vodafone Internet Key. A seconda del tipo di soluzione prescelta, il dispositivo può gestire fino a 8 connessioni in contemporanea, sia voce che dati.

Sono due le versioni del Vodafone Booster, entrambe disponibili da lunedì 18 aprile. Si tratta di Vodafone Booster V2.0c al costo di 169 euro (copertura fino a 90 metri quadri per un massimo di 4 connessioni contemporanee) e Vodafone Booster V1.5e al costo di 549 euro (copertura fino a 500 metri quadri per un massimo di 8 connessioni contemporanee).

Appassionato di Tecnologia?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Tecnologia:

    Ancora nessun commento

JUGO > Tecnologia > Vodafone Booster: la connessione mobile anche dove non c’è campo