Cortina d’Ampezzo: natura, sport e mondanità

Al nostro arrivo ci attende l’aperitivo di un panorama mozzafiato, le Dolomiti. Splendide sia di giorno, quando la luce del sole le fa brillare col riverbero della neve o le colora di rosa al tramonto, sia la sera quando le cime delle montagne, come il monte Pelmo, sono circondate da quelle stelle che le luci cittadine offuscano sempre più.

Ad alta quota, non può ovviamente mancare la specialità ”della casa”: lo sport. Possiamo gustarlo come un antipasto completo partendo da quello freddo sulle numerose piste da sci, come quella delle Tofane su cui si disputa anche la Coppa del Mondo di Sci Alpino Femminile, o nel nuovissimo Snowpark per gli appassionati di snowboard. Si prosegue poi con quello caldo allo Stadio Olimpico del Ghiaccio, costruito per le Olimpiadi invernali del 1956, per seguire una partita di hockey o esibizioni di pattinaggio.

Come primo piatto torniamo ad assaporare le cime innevate, magari usufruendo della funivia del Lagazuoi per avere l’impressione di trovarci sul tetto del mondo, circondati dalle montagne che sbucano dalle nuvole. E’ totale l’immersione in un clima naturale di pace ed è possibile osservare anche un pezzo di storia attraverso le trincee della prima guerra mondiale, un tema che può essere approfondito al museo all’aperto della Grande Guerra. Passeggiate suggestive che si possono gustare sia in inverno sia in estate.

Il secondo piatto invece lo troviamo nella mondanità del centro di Cortina, con le strade ricche di negozi chic tra i quali gironzolano signore in pelliccia accompagnate dai loro cani a volte addobbati con cappottini e addirittura doposci. Un piatto che si rispetti è accompagnato da un’ottima bevanda: cosa c’è meglio di un vin brulè o di una grappa che ci riscalda tra le pareti in legno di qualche tipico locale? Chi vuole spostarsi un po’, può anche provare l’ebbrezza dell’apres-ski andando in uno dei paesi limitrofi, dove non manca l’offerta di originali baita-discoteca.

Se ci ritroviamo tra le valli in estate, il dessert sarà la ”Fèšta de ra Bandes”, simpatico evento che ospita gruppi musicali e bande provenienti da tutta Italia rendendo Cortina una città musicale durante l’ultima settimana di agosto. Imperdibile è la festa conclusiva con la grande sfilata folkloristica dei gruppi musicali.

Parlando di cibo e stuzzicando l’appetito è d’obbligo citare qualche prelibatezza del posto, come i canederli, palline di pane e speck cotte nel brodo o un gustosissimo strudel, magari accompagnato da una cioccolata calda.

In questo particolare menu, caffè e soprattutto ammazzacaffè li troviamo nella piacevole compagnia di qualche simpatico gruppo locale che ci farà allontanare dal classico giro turistico, magari per assaporare la quotidianità ad alta quota.

Articolo di Raffaella Sturba

Prenota Voli ed hotel con Expedia.it

Appassionato di Viaggi & Eventi?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Viaggi & Eventi:

    Ancora nessun commento

JUGO > Viaggi & Eventi > Cortina d’Ampezzo: natura, sport e mondanità