Estate? Le vacanze sono in vetta alla classifica delle rinunce degli Italiani

esate 2013_jugo.it

Stanno vertiginosamente crollando le spese che le famiglie dedicavano all’ abbigliamento, al tempo libero e alle vacanze.

Gli Italiani fanno fatica a pagare il necessario e non vogliono, anzi non possono pensare al proprio divertimento e al tanto sospirato relax. Dopo il cinema, il teatro, le serate in pizzeria con gli amici, i massaggi dall’estetista, le sedute dal parrucchiere e la colazione al bar, le famiglie dicono no anche alle tanto attese e meritate vacanze.

Nella classifica delle rinunce causate dalla crisi economica, i viaggi occupano infatti il primo posto, seguiti dal tempo libero e dall’abbigliamento, che neppure i “generosi” saldi di fine inverno sono riusciti a far risollevare.

Un sorprendente quarto posto viene invece occupato dalle rinunce riguardanti la tecnologia: gli Italiani non riescono più ad avere computer, cellulari e palmari all’avanguardia. Le uniche spese che non vengono limitate sono quelle relative all’alimentazione, all’educazione e alla salute dei figli.

Le vacanze estive sono alle porte e le prenotazioni in alberghi, villaggi turistici ed agriturismi sono ridotte all’osso. Il calo, che sfiora l’80%, rappresenta una perdita importante per l’economia del Paese: un’altra stagione così e molte strutture alberghiere saranno costrette a chiudere.

Interessanti le risposte alla domanda “A che cosa rinunceresti per poter andare in vacanza?”. Secondo quanto è emerso da un sondaggio riportato lo scorso anno su affariitaliani.it, il 19% degli Italiani sarebbe stato disposto ad eliminare le cene al ristorante, il 21% avrebbe rinunciato all’acquisto di capi di abbigliamento costosi per un lungo periodo pur di riuscire a partire, il 22% avrebbe deciso di optare per soggiorni economici, preferendo campeggi ed ostelli. C’era però un toccante 37% che sosteneva, rassegnato, di dover comunque rinunciare alle ferie. Quest’ anno le famiglie italiane che non possono godersi le vacanze sfiorano il 50%.

Per chi può permettersi ancora di partire, la scelta è sempre più indirizzata verso mete “low cost”. Gettonatissimi gli ostelli e i campeggi anche per le famiglie con bambini. Siti come www.campeggi.com stanno ricevendo migliaia e migliaia di visite giornaliere. Una valida alternativa viene infine lanciata dai pacchetti online proposti da lastminute, dove vengono riportate le migliori offerte di voli, soggiorni e formule “All Inclusive”, acquistabili senza l’aggiunta dei costi d’agenzia.

Prenota Voli ed hotel con Expedia.it

Appassionato di Viaggi & Eventi?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Viaggi & Eventi:

    Ancora nessun commento

JUGO > Viaggi & Eventi > Estate? Le vacanze sono in vetta alla classifica delle rinunce degli Italiani