Stop agli eventi per Piazza Navona e Fontana di Trevi: colpa dei vandali

Piazza Navona

Tempi duri per la movida romana che dovrà fare a meno di spazi importanti come le aree che circondano piazza Navona e Fontana di Trevi. La nuova ordinanza comunale, firmata da Gianni Alemanno, arriva a seguito dei recenti atti vandalici contro la fontana del Moro e la Fontana di Trevi ed ha come obiettivo quello di “tutelare il patrimonio pubblico della Città di Roma, e in special modo quello artistico e monumentale del centro storico”, dichiarato “patrimonio dell’umanità” dall’Unesco.

Per quanto riguarda la durata del divieto, salvo proroghe, sarà in vigore fino al 31 dicembre 2011, mentre sono escluse alcune attività. Tra queste ci sono il tradizionale “mercatino di Natale e festa della Befana” e l’esercizio di professioni artistiche regolamentate in piazza Navona e gli artisti di strada in piazza Fontana di Trevi. Potranno essere svolte, in entrambe le aree del centro storico, anche le riprese cinematografiche e televisive, oltre ad alcuni eventi organizzati dal comune.

Prenota Voli ed hotel con Expedia.it

Appassionato di Viaggi & Eventi?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Viaggi & Eventi > Stop agli eventi per Piazza Navona e Fontana di Trevi: colpa dei vandali