Il turismo enogastronomico non conosce crisi: numeri raddoppiati

Prodotti tipici

E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti presentata in occasione dell’ apertura della Bit 2011, la Borsa internazionale del Turismo. Secondo le elaborazioni Coldiretti sui dati dell’Osservatorio nazionale del Turismo, sono raddoppiati gli italiani che hanno fatto le vacanze in Italia per motivi enogastronomici nel 2010 con circa 2,7 milioni di viaggi svolti. pari al 4,2%.

“L’Italia è l’unico paese al mondo che – sottolinea la Coldiretti – può contare anche sulla leadership europea nella produzione biologica e nell’offerta di prodotti tipici con ben 221 denominazioni di origine riconosciute a livello comunitario e 4.511 specialità tradizionali censite dalle regioni, mentre sono 504 vini a denominazione di origine controllata (Doc), controllata e garantita (Docg) e a indicazione geografica tipica (330 vini Doc, 56 Docg e 118 Igt)”.

“Molti di questi prodotti – ricorda Terranostra, l’associazione agrituristica della Coldiretti – possono essere gustati in uno dei 19.019 agriturismi censiti in Italia dall’Istat ma anche acquistati nei 705 mercati degli agricoltori di Campagna Amica presenti su tutto il territorio nazionale dove si trovano percorsi enogastronomici, città del gusto, fiere e sagre territoriali che sostengono il settore”.

Prenota Voli ed hotel con Expedia.it

1

Appassionato di Viaggi & Eventi?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Viaggi & Eventi > Il turismo enogastronomico non conosce crisi: numeri raddoppiati