Vacanze estive: per risparmiare si prenota ora, con 3 o 4 mesi di anticipo

Vacanze

Non stupisce allora che il comparatore Trivago ha stimato un “booking window”, ovvero il periodo che intercorre tra il soggiorno vero e proprio e la prenotazione online per il segmento vacanze al mare, stabile per il mercato italiano sui 3-4 mesi di anticipo. Emerge inoltre un sensibile aumento della domanda turistica rispetto allo stesso periodo dello scorso anno ed un valore medio dei soggiorni che sembra seguire lo stesso trend: indici in rialzo a marzo per chi vuole pernottare in una destinazione Europea.

Stando ai dati Trivago, una camera doppia a notte costa in media 114 euro, il 7% in più rispetto a febbraio (107 euro) e il 10% in più rispetto a marzo 2010 (103 euro). La Toscana con Firenze (102 euro), Lazio con Roma (125 euro), Veneto (Venezia 162 euro) ed Emilia Romagna (134 euro), le Regioni che registrano le preferenze del turismo interno, concentrando al momento il maggior numero di richieste e prenotazioni.

Gli Italiani sembrano poi cercare la prossima destinazione per le loro vacanze proprio in Italia: favorite per la Toscana, le mete culturali (Firenze, Siena e Pisa) e quelle marine in vista dell’estate, tra queste ultime sono al top delle ricerche stagionali Orbetello e Marina di Pietrasanta.

Subito dopo la Toscana (13% delle ricerche su Italia), nella top delle mete più ricercate si classifica il Veneto (11% di ricerche) con la destinazione di punta Venezia (162 euro) che tocca il picco stagionale con il +18% di rincaro listino rispetto al 2010. La prima destinazione veneta al mare nelle ricerche é invece Lido di Jesolo (107 euro).

Al terzo posto, nelle preferenze degli Italiani, l’Emilia Romagna, che attira quasi il 10% delle ricerche online di questo inizio primavera con le principali destinazioni, Bologna (134 euro) e Rimini (85 euro). Ed è proprio Bologna (134 euro) che registra un aumento di listino del 49% rispetto allo scorso mese e del 26% rispetto allo stesso periodo del 2010, quando una doppia costava in media 112 euro a notte.

La Sicilia (7% delle ricerche) conquista posizioni sempre più rilevanti nella classifica delle mete
italiane preferite, con Palermo (87 euro) e Catania (95 euro) come mete più gettonate, seguite da Trapani, destinazione italiana più economica (68 euro), Siracusa (96 euro) e Taormina (124 euro, +24% rispetto a Febbraio 2011).

A parità di ricerche, occupano la quinta posizione con il 6% delle ricerche, la Liguria (con le top
destinazioni Genova e Alassio) e la Campania, con le principali mete: Napoli (84 euro), Ischia (85 euro), Capri (115 euro, +67% rispetto a febbraio 2011) e Sorrento (97 euro). Tra le mete stagionali che subiscono un sensibile aumento delle richieste prezzo del periodo, anche la Sardegna (5%), con Alghero (86 euro) e Olbia (86 euro) in testa.

Guardando alle destinazioni estere, si registra un boom per la scoperta della Turchia e la Grecia “economica”. La Turchia, il cui indice registrato nel marzo 2010 era di 86 euro, quest’anno registra un sensibile aumento tariffario del 26% sul listino prezzi Hotel. In particolare, Istanbul sembra essere una destinazione particolarmente ricercata dal turismo internazionale: pernottare nella città sul Bosforo costa in media 109 euro per camera doppia, il 22% in più rispetto all’anno scorso.
Più economica rispetto allo scorso anno, la Grecia con Atene, tra le mete europee del periodo più
convenienti (84 euro). La capitale greca costa il 10% in meno rispetto allo scorso anno ed ha registrato una impennata stagionale nelle ricerche, rispetto al 2010. Le destinazioni greche al top per gli Italiani sono soprattutto le isole di Rodi, Mykonos e Santorini.

Oltre alla Grecia , le mete all’estero della stagione preferite dagli Italiani restano: la Spagna con
Barcellona (112 euro), Madrid (102 euro) e le Baleari (88 euro) con l’isola di Maiorca come prima meta; la Francia con Parigi (150 euro) e Costa Azzurra (94 euro); la Gran Bretagna con Londra (172 euro, +24% dei prezzi rispetto a febbraio).

Prenota Voli ed hotel con Expedia.it

Appassionato di Viaggi & Eventi?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Viaggi & Eventi > Vacanze estive: per risparmiare si prenota ora, con 3 o 4 mesi di anticipo