Quando arriva il momento di cambiare i pneumatici

pneumatici usati quando è il momento del cambio gomme

Una delle abitudini che tutti gli automobilisti dovrebbero prendere è quella di controllare i pneumatici una volta alla settimana, in modo tale da monitorare la pressione di gonfiaggio e verificare la presenza di possibili danneggiamenti sui fianchi. In questo modo, è possibile accertarsi se vi siano dei segni di usura irregolare, ma anche tenere d’occhio la scultura del battistrada e la sua profondità. Nel caso in cui ci si renda conto di avere a che fare con gomme ormai usurate, vuol dire che è arrivato il momento di sostituirle e di mettersi in cerca di offerte convenienti per il cambio dei pneumatici.

Uno dei tanti trucchi che consentono di appurare se e quanto i pneumatici siano usurati è quello che consiste nel mettere una moneta da due euro in uno degli intagli presenti sul battistrada: se la parte interna della moneta rimane completamente visibile, vuol dire che è arrivato il momento di provvedere a una sostituzione. Chiaramente, questo è un sistema pratico ma pur sempre approssimativo: ecco perché è fondamentale richiedere il consulto di un professionista o recarsi in un’officina. Occorre dire che la durata di una gomma non può essere prevista a priori, e fare riferimento alla data di produzione non è – di per sé – un dato oggettivo. Va ricordato, poi, che i pneumatici invecchiano anche nel caso in cui vengano utilizzati di rado o addirittura non vengano mai usati. Gli aspetti significativi da questo punto di vista sono molteplici: le condizioni in cui le gomme vengono conservate, la temperatura, il carico, lo stato di manutenzione, lo stile di guida e la velocità sono tutti fattori da tenere in considerazione.

Un controllo costante dei pneumatici permette di identificare in tempi rapidi i possibili segni di affaticamento o di invecchiamento prima che gli stessi si trasformino in problemi più gravi. Nel momento in cui si rintraccia la presenza di deformazioni, di fenditure sul fianco, di tagli sulla spalla, e così via, suona un campanello di allarme: una gomma usurata o invecchiata è in grado di favorire una pericolosa perdita di aderenza.

Ci sono casi in cui le gomme non possono essere riparate, e pertanto la loro sostituzione è una necessità inevitabile: ciò avviene quando si verifica una foratura sui fianchi, quando nella tela o nella gomma ci sono delle pizzicature o quando la calandratura interna è vittima di venature o di abrasioni che sono state provocate dall’aver usato il veicolo con pneumatici a un livello di pressione non adeguato.

Appassionato di Auto & Moto?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Auto & Moto:

    Ancora nessun commento